Ancora Medioevo e Rinascimento al Corciano Festival

Giovedì 14 agosto la “Quattrocentesca processione del lume” e nella giornata di Ferragosto il “Corteo quattrocentesco del Gonfalone” e “A spasso nel Medioevo”, l’allestimento di un campo militare medievale, tra sfide e tornei di cavalieri.

Giovedì 14 agosto – Alle ore 18,30, Centro storico, “l’arte del porre e del levare”, la visita guidata alla mostra. Alle ore 21.15, Corciano rivive per il secondo giorno tra Medioevo e Rinascimento con la “Quattrocentesca processione del lume”.

Al calare della notte, che precede la solennità della Madonna di mezz’agosto, il banditore, i magistrati, i collegi delle arti e dei mestieri con i priori e le proprie insegne, il clero e il popolo sfilano al lume di torce e di lanterne e con il grande cero che, recato in processione dai valletti del Comune, è offerto dalle magistrature alle chiesa madre. Una sfilata per le vie dell’antico borgo al Canto di laudi medievali e orazioni latine e tra letture di antiche preghiere tratte dal Conto di Corciano e di Perugia (Cod. Vat. Lat. 4834 sec. XIV). Con la partecipazione della Confraternita di Maria Santissima del Buon Consiglio di Città di Castello.

Venerdì 15 agosto – Dalle ore 16,00 alle ore 24,00, Giardini di Porta Santa Maria: “A spasso nel Medioevo”. Campo Medievale con mestieri, giochi e scene di vita quotidiana (dal 15 al 17 agosto). All’ombra del poderoso Torrione e nei giardini circostanti, il suggestivo allestimento di un campo militare medievale guida i visitatori a scoprire gli usi, i costumi e la vita quotidiana degli armati al comando di Braccio da Montone.

Intorno all’accampamento l’arcaio, il vasaio, l’armaiolo, l’orafo e tanti altri artigiani offriranno dimostrazione della loro abilità. Sarà possibile gustare del buon vino salviato o dell’ippocrasso.

Compagnie partecipanti: Compagnia dell’Ariete (San Gemini), Compagnia di Braccio (Perugia), Compagnia della Ginestra (Verona), Compagnia Ulrich von Starkemberg (Bolzano), Compagnia della Merla (Sarzana), Compagnia del Doppio Soldo (Verona), Compagnia della Mandragola (Parma), Militia de Sancto Migno (Ascoli Piceno), Difensori della rocca (Imola), Compagnia della rosa (Mantova), Compagnia d’Arme delle 13 porte (Bologna), Septem Custodiae (Trieste), Compagnia del fiore d’argento (Bologna), La maisne penthevre (Bretagna), Compagnia di Porta Giovia (Milano).

Alle ore 17,30 il “Corteo quattrocentesco del Gonfalone”.
Dal convento di Sant’Agostino a Piazza Coragino si terranno la “Liberazione del prigioniero Pro amore Dei” e il solenne incontro tra Sua Eccellenza Monsignor Giacomo Vannucci in ritiro al Castello di Pieve del Vescovo e la popolazione corcianese.

Il “Corteo storico del Gonfalone” nasce in ricordo di un’antica processione religiosa che si svolgeva a Corciano, fin dal XVI secolo, ogni 15 di agosto. Questo giorno, dedicato all’Assunzione in cielo di Maria, patrona dell’omonima parrocchia è, quindi, la festa principale della comunità.

Il 15 agosto 300 figuranti sfilano dal convento di Sant’Agostino alla Piazza Coragino, portando in processione solenne la riproduzione del Gonfalone. Tutta la comunità partecipa a questa processione che ogni anno, dal 1969, viene riproposta con sempre migliori costumi ed arredi e che, come le altre iniziative storiche, mantiene viva la tradizione.

Alle ore 21.15, nella Chiesa di S. Maria Assunta, “L’HUMANAVIRTU E LA RICERCA DEL VERO” L’uomo e il suo mondo nella musica italiana del ‘300. Concerto di musica antica Ensemble Orientis Partibus. Alle ore 22.00, nel Parcheggio C di via Bartolucci: Battaglia notturna tra gli armati accampati fuori dalle mura di Corciano.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*