Machiavelli regala un viaggio a 100 studenti

PERUGIA – La sorpresa e il sorriso stampati sul volto di Caterina Cesarini non hanno bisogno di parole: è proprio lei, con il racconto “La capriola della storia. Avventure epiche di un ragazzo contemporaneo” ad aggiudicarsi il primo premio nella sezione “testi scritti” del concorso su Machiavelli. Un primo premio che le vale un viaggio gratuito di due giorni a Londra, un piccolo sogno già realizzato per una studentessa di 13 anni.

Tra espressioni di gioia e di orgoglio, la premiazione del concorso si è svolta ieri a Palazzo Graziani, sede della Fondazione Cassa di Risparmio, che ha organizzato l’iniziativa rivolta esclusivamente agli studenti delle scuole che hanno visitato la mostra “Machiavelli e il mestiere delle armi” allestita da ottobre 2014 a gennaio 2015 a Palazzo Baldeschi.

I vincitori, presenti in sala con i loro insegnanti, dirigenti scolastici e genitori, sono stati annunciati da Carlo Colaiacovo e Giuliano Masciarri, rispettivamente presidente e segretario della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, da Giuseppe Depretis, presidente della Fondazione Cariperugia Arte e da Domenico Petruzzo, direttore dell’Ufficio scolastico regionale che ha collaborato coinvolgendo le scuole nella visita di una mostra che, a conti fatti, ha fatto registrare circa 3mila studenti visitatori su 10mila presenze complessive in soli tre mesi.

Numeri, questi, che come sottolineato dallo stesso direttore Petruzzo, sono stati raggiunti anche grazie alla scelta della Fondazione di offrire il trasporto gratuito alle scuole che si sono prenotate per visitare il percorso espositivo allestito a Palazzo Baldeschi, un contributo importante vista la scarsità delle risorse a disposizione degli istituti scolastici.

Tornando al concorso, oltre a quello di Caterina Cesarini, che ha presentato un elaborato individuale, sono stati premiati i lavori di 4 classi nelle altre due categorie previste: “multimediale” e “disegni/immagini”.

Vincitrice della categoria “multimediale” è la stessa classe di Caterina Cesarini, la 2 I della scuola secondaria di primo grado Giovanni Pascoli di Perugia che, seguita dall’insegnante Filomena Santoro, ha realizzato un video in cui i ragazzi rivestono i panni dei personaggi machiavelliani e ne riproducono la famosissima Congiura della Magione. Inutile dire che insegnante e studenti della Pascoli sono stati ben felici di incassare il bis. Per la categoria “disegni e immagini” lo scettro va invece a Gubbio, alla classe 2 E della scuola secondaria di primo grado Mastro Giorgio-Nelli che, guidata dall’insegnante Anna Maria Menichetti, ha sbaragliato gli avversari con un magnifico arazzo.

Vista la qualità dei lavori, alcuni dei quali se la sono giocata sul filo del rasoio, la Commissione – composta dai 3 curatori della mostra Alessandro Campi, Erminia Irace e Maurizio Tarantino, da Rosella Carroli dell’Ufficio scolastico regionale, dal presidente della Fondazione Cariperugia Arte, Giuseppe Depretis e dal segretario della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Giuliano Masciarri – ha deciso di attribuire anche due menzioni speciali: alla 4 A del Liceo scientifico Italo Calvino di Città della Pieve, che ha realizzato un video in cui i ragazzi, seguiti dalla professoressa Lucia Annunziata, hanno messo in scena un episodio avvenuto proprio a Città della Pieve che vede protagonisti alcuni Capitani di Ventura e di cui Machiavelli è stato testimone e alla 4 L dell’I.S.I.S.S Raffaele Casimiri di Gualdo Tadino, classe che sotto la guida della professoressa Michela Rossi è stata autrice di una scatola di legno che propone su più piani una scenografia che fa da contorno alla figura di Cesare Borgia, personaggio di grande rilievo nell’opera di Machiavelli.

In segno di apprezzamento per l’impegno nella ricostruzione storica dei fatti e per la straordinaria creatività dimostrata dagli studenti, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, come annunciato ieri dal Presidente Carlo Colaiacovo, ha deciso di estendere il premio destinato ai vincitori – che trattandosi di gruppi e non di singoli studenti come da Regolamento verranno premiati con un viaggio a Firenze – anche alle classi che hanno ottenuto la menzione speciale.

I lavori verranno inseriti su YouTube e pubblicati sul sito www.fondazionecariperugiaarte.it, un invito a tutti ad andare a cliccare e a condividere per vedere con i propri occhi l’estro e la creatività con cui gli studenti hanno saputo stupire interpretando quanto “raccolto” dalla visita alla mostra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*