Luoghi Invisibili 2016, il programma del secondo weekend

Da venerdì 23 a domenica 25 settembre aperture straordinarie e tanti itinerari all’insegna di arte e sport

Luoghi Invisibili 2016, il programma del secondo weekend

Luoghi Invisibili 2016. Il programma del secondo weekend. Dal 23 al 25 settembre Perugia torna ad aprire al pubblico tanti luoghi normalmente inaccessibili. Nel secondo weekend di Luoghi Invisibili 2016 spazio all’arte e allo sport con tour in ecobike, passeggiata gioco per i giovanissimi targata “Pokemon go” e trekking fino alle rive del Tevere. Intanto, mentre il fortunato itinerario di archeologia industriale si sposta nelle storiche aziende sorte a nord della città, la tomba etrusca dello Sperandio torna visitabile sabato mattina e, per le numerose richieste pervenute, anche nel pomeriggio. Per prenotazioni (obbligatorie) e informazioni: 380-6390601, www.luoghiinvisibili.it

Venerdì 23 settembre  si torna alla scoperta dell’antica biblioteca dell’Università di Perugia e di altri tesori d’arte nel convento degli Olivetani,  attuale sede del rettorato (ore 15 e 16,15). Alle ore 20,45 via dei Priori si anima con “Voci dall’antica via regale”, spettacolo itinerante a cura della Compagnia della Sposa, mentre al Teatro di Sacco, in piazza Giordano Bruno, il Borgo dei Teatri presenta “Peronella”, spettacolo tratto dall’opera di Giovanni Boccaccio, per la regia di  Maurizio Modesti (ore 21).

Sabato 24 settembre appuntamento alle ore 9,30 in piazza Italia per conoscere la città pedalando. Il tour, rigorosamente ecosostenibile, è organizzato in collaborazione con  Ecobike, che fornirà bicicletta elettrica a pedalata assistita, accessori, assicurazione, guida, acqua e succhi di frutta a chilometro zero.  Alle ore 10 riapre la Tomba etrusca dello Sperandio che, a grande richiesta, tornerà visitabile anche nel pomeriggio alleore 15 (partenza da via del Tempio, traversa di via Garibaldi, e merenda finale). Apriranno le porte ai visitatori anche l’Abbazia di San Bevignate (ore 10) e  l’Antico Frantoio Trampolini a Monteluce (ore 10 e 13); e alle ore 15 tutti alla scoperta dei giardini e degli orti di Borgobello (dai  giardini di viale Indipendenza all’orto urbano di via Fiorenzuola, fino al giardino della residenza per anziani Donini, al Poligono di tiro e all’orto di San Pietro). È dedicato ai più giovani il tour della città “Pokemon Go”, la passeggiata gioco pensata per i bambini sopra i 7 anni che, sulla scia del fortunatissimo videogioco, vorranno andare alla ricerca dei Pokémon che si nascondono tra i vicoli di Perugia (partenza alle ore 16 dalla Fontana Maggiore, accompagnati da un adulto). Nel pomeriggio, inoltre, spettacolo itinerante nel Borgo di Santa Susanna con aperitivo finale alla taverna (ore 16,30) e  conferenza nell’Oratorio della S.S. Annunziata in Piazza Annibale Mariotti “Per Homines Portae Heburneae, l’uomo in Porta Eburnea al di là del monumento” (ore 17).

Domenica 25 settembre alle ore 10 si parte per il “Romantico medioevo”,  tour giornaliero alla scoperta delle dimore neogotiche nel perugino (partenza dalla stazione del MiniMetrò a Pian di Massiano). Gli amanti del trekking potranno invece andare alla scoperta del  “Sentiero delle Lavandaie”, un percorso di 8 chilometri che da piazza Monteluce arriva fino alle rive del Tevere a Pretola (partenza alle ore 9).  Alle ore 10 visita guidata al complesso monastico di Santa Giuliana e alle 11 all’affresco del Perugino conservato negli spazi di clausura del convento di Sant’Agnese (partenza da via del Tempio, traversa di Corso Garibaldi) e alla Chiesa di San Francesco al Prato per conoscere le vicende conservative dell’edificio e delle sue opere d’arte (ore 10, 12 e 15).  Alle ore 18 nel teatro di Figura Tieffeu in via del Castellaro “Ciuflancanestro e i suoi fratelli”, una novella umbra di Mario Mirabassi.

Sabato e domenica (con partenza alle ore 10 e alle 16) da piazza IV Novembre si torna alla scoperta delle esclusive terrazze delle Logge di Braccio, del Capitolo di San Lorenzo e della Torre del Palazzo dei Priori. Oppure ci si sposta a nord della città per seguire il fortunatissimo itinerario di archeologia industriale che in questo weekend toccherà le sedi storiche delle industrie di Perugia ex-Saffa, Officine Piccini e Piselli.

Tutti i giorni il Museo del Capitolo di San Lorenzo apre il Coro ligneo e le Sacrestie della Cattedrale di San Lorenzo alle ore 17, e l’Accademiadi Belle Arti Pietro Vannucci apre le sue aule dalle ore 10 alle 18. Tra i tanti luoghi visitabili anche Chiesa di Santa Maria Nuova in via Pinturicchio, l’Oratorio di San Benedetto e la Gipsoteca greco–romana dell’Università degli Studi di Perugia, la chiesa di San Benedetto dei Condotti e il Comando Militare Esercito Umbria; il Ninfeo della Canapina nei giardini di via Pellini e la Società di Mutuo Soccorso in via dei Priori, il Collegio della Sapienza e le chiese di San Giovanni di Dio, Santa Maria della Valle e Santa Giuliana.

Luoghi Invisibili 2016 è organizzato dall’Associazione culturale Luoghi Invisibili Perugia con il patrocinio, il contributo e la collaborazione del Comune di Perugia, Regione Umbria, Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve, e inoltre Università degli Studi di Perugia, Università per Stranieri di Perugia, Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci Perugia, Fondazione per l’Istruzione Agraria, Museo del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo Perugia, Borghi di Perugia (Borgobello, Borgo Rione di Porta Eburnea, Borgo Porta Sant’Angelo, Borgo Porta Santa Susanna e via dei Priori, Borgo Sant’Antonio) e altre associazioni che operano nella città.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*