Luna Park, inaugurati a Perugia i Baracconi di Pian di Massiano [VIDEO]

Circa 130 le attrazioni quest’anno: per i più piccoli le giostre, dal classico bruco-mela ai gonfiabili, alle “rotondine” di tutti i tipi

Quattordicenne scompare da Perugia e viene ritrovato in Puglia

Luna Park, inaugurati a Perugia i Baracconi di Pian di Massiano. Con l’inaugurazione di questo pomeriggio aprono ufficialmente i “baracconi” a Pian di Massiano. A tagliare il nastro e dare così il via al tradizionale appuntamento con il Luna Park è stata l’Assessore all’Artigianato, Commercio e Mobilità Cristiana Casaioli, insieme a Vincenzo La Scala, in rappresentanza degli operatori del Luna Park, al Vice comandante della Polizia Municipale Antonella Vitali e il Maresciallo Isabella Sciurpa, ai consiglieri comunali Camicia, Fronduti e Sorcini e al Parroco di Ferro di Cavallo Don Francesco.

“Il Luna Park è ormai una consuetudine per la città -ha detto l’Assessore Casaioli- un appuntamento tanto atteso da grandi e piccoli. Anche quest’anno accogliamo con molta gioia i baracconi, che ogni volta contribuiscono a rendere speciale questo periodo dell’anno stando in città più di un mese. ”

Circa 130 le attrazioni quest’anno: per i più piccoli le giostre, dal classico bruco-mela ai gonfiabili, alle “rotondine” di tutti i tipi, fino alla romantica “Giostra Cavalli” e ai tradizionali, ma sempre apprezzati, Castelli Incantati; per i più grandi quattro autoscontri, l’Ottovolante anche nella versione acquatica, gli Specchi Umoristici e il Matterhon. Tante le emozioni da adrenalina per i più audaci, che potranno dilettarsi con il Booster, l’Evolution, l’Ottovolante, il Pendolo Frontale e molto altro. Novità di quest’anno, il Luna Park diventa anche luogo di studio oltre che di divertimento, grazie all’ITET, Istituto Tecnico Economico Tecnologico “A.Capitini – V.Emanuele II – A. di Cambio” che spiegherà ai ragazzi le leggi della Fisica che stanno alla base del funzionamento dei Baracconi.

“Più che ospiti ci sentiamo cittadini di Perugia -ha detto Vincenzo La Scala, del coordinamento organizzativo del Luna Park- noi ci sentiamo “artigiani del divertimento”, come ci ha definiti anche Papa Francesco e siamo felici di poter allietare, con la nostra presenza, le persone dalle difficoltà quotidiane.

Prima del taglio del nastro non è mancata la benedizione di Don Francesco, che assiste spiritualmente gli operatori di spettacoli e attività itineranti che arrivano a Perugia. “La benedizione -ha detto- non è un portafortuna ma il richiamo ad una responsabilità sia per chi al Luna Park lavora, sia per chi viene a divertirsi.”

Al termine, la banda di Magione che prima dell’inaugurazione aveva suonato l’Inno di Mameli, si è esibita tra le attrazioni e gli stand, con musiche e lo spettacolo di majorettes. Si ricorda che per tutto il periodo di apertura del Luna Park a Pian di Massiano sarà chiusa al traffico Via Meazza, mentre è istituito il doppio senso di circolazione in Via T. Nuvolari, salvo il periodo 1 – 6 novembre, in occasione della Fiera dei morti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*