L’Umbria ha un teatro verde, rassegna regionale di teatro ragazzi 2017-2018

Come sempre l'offerta teatrale sarà arricchita da momenti per sperimentare direttamente il gioco del teatro

L’Umbria ha un teatro verde, rassegna regionale di teatro ragazzi 2017-2018

L’Umbria ha un teatro verde, rassegna regionale di teatro ragazzi 2017-2018

PERUGIA – Si rinnova ancora una volta l’appuntamento annuale con il teatro ragazzi in Umbria. E con esso si rinnova l’impegno verso il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza, che attraverso il teatro scopre nuovi mondi, può crescere e svilupparsi, può imparare e capire o, perlomeno, a chiedere. Con questa forte motivazione da più di 25 anni Fontemaggiore organizza la rassegna “L’Umbria ha un teatro verde” che, su scala regionale, ha accompagnato la crescita di migliaia di bambini e ragazzi insieme ai loro genitori e insegnanti.

Una rassegna che ha potuto nascere e svilupparsi grazie all’instancabile impegno di Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale e al convinto sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Umbria e dei numerosi Comuni che negli anni hanno confermato la loro adesione a questo apprezzato appuntamento culturale.

Teatri grandi e piccoli partecipano a questa iniziativa: i primi ad aprire sono Spello (dove sono già andati in scena i tre appuntamenti domenicali) e Perugia, cui seguiranno Trevi, Terni, Foligno e Marsciano. In tutti i comuni aderenti, anche l’edizione 2017-2018 si articolerà in due sezioni: Teatro di domenica, con spettacoli rivolti alle famiglie per 28 repliche totali, e Teatro di classe, con spettacoli riservati alle scuole dalle materne alle superiori con 61 repliche.

Inizia domenica 12 novembre la rassegna per famiglie del Teatro Brecht di Perugia con 13 spettacoli fino all’11 marzo. Ad aprire, la nuova produzione di Fontemaggiore “Sogno”, per bambini dai 5 ai 10 anni, con la regia di Beatrice Ripoli. Liberamente tratto da “Sogno di una notte di Mezza Estate”, sicuramente l’opera di Shakespeare più fiabesca e vicina all’immaginario dei bambini, questo lavoro conclude un progetto triennale di produzioni tratte dall’autore inglese dedicate all’infanzia e alla gioventù. “Sogno” è l’occasione per far conoscere anche al pubblico dei più piccoli un classico del teatro mondiale facendo leva sul tema dell’immaginazione, così presente in un’opera dove realtà e fantasia si confondono.

Tra fiabe classiche e proposte originali, si prosegue con gli spettacoli delle migliori compagnie di teatro ragazzi italiane: Il gatto con gli stivali di Accademia Perduta (19 novembre), Pierino e il lupo di Versiliadanza (26 novembre), Ouverture des saponettes, spettacolo di bolle di sapone di Michele Cafaggi (8 dicembre), due imperdibili classici di Fontemaggiore come Il tenace soldatino di stagno (26 dicembre) e Le avventure di Pinocchio (7 gennaio), Dentro di me, viaggio magico nel corpo umano di Cà luogo d’arte (14 gennaio), i Sogni in scatola dei Nani Rossi (21 gennaio), La bottega dei giocattoli del Crest (28 gennaio), i celebri animali di Esopo protagonisti de Le favole della saggezza de I teatrini (18 febbraio), Luna delle mie brame della Fondazione TRG (25 febbraio) e per concludere, due fiabe amatissime come Gretel e Hansel del Teatro delle Briciole (4 marzo) e Cenerentola de La luna nel letto (11 marzo).

In questi anni la rassegna del Teatro Brecht si è distinta per la varietà e la qualità delle sue proposte, divenendo un appuntamento molto seguito dalle famiglie perugine che fanno spesso registrare il tutto esaurito.E’ possibile abbonarsi a 13 o a 7 spettacoli a scelta (presso la biglietteria del teatro, giovedì 9 e venerdì 10 novembre ore 17-20 e sabato 11 ore 10-12.30).

Dal 19 novembre il Teatro di domenica approda anche al Teatro Clitunno di Trevi con tre appuntamenti, mentre le rassegne domenicali di Foligno, Terni e Marsciano partiranno da gennaio. Per tutte le rassegne domenicali è possibile acquistare dei buoni regalo per uno o più spettacoli.

Nonostante la vastità di proposte e l’invadenza di mezzi tecnologici di intrattenimento, sempre più presenti nella vita dei bambini, avvertiamo ancora quanto il teatro ragazzi sia apprezzato dalle famiglie e amatissimo dai piccoli spettatori e sempre più importante in un’epoca in cui l’ascolto e l’attenzione, la creatività e l’immaginazione, la condivisione di uno spazio e di un tempo insieme ad altri sono una merce rara da  conservare e difendere.

A novembre a Perugia e poi ad anno nuovo in tutti gli altri comuni, inizieranno anche le rassegne Teatro di classe riservate alle scuole. Anche in questo caso gli spettacoli sono stati scelti fra quanto di meglio offrono le compagnie professioniste di teatro ragazzi, differenziando le proposte per fascia di età, dai bambini delle scuole materne ai giovani delle scuole superiori, cercando di recepire  le richieste del mondo scolastico e i mutamenti sociali in atto,  coniugando l’intrattenimento ad un’importante valenza pedagogica, educativa e didattica.

A Perugia saranno ben 37 le repliche per le scuole, cui seguono le rassegne di Foligno, Terni, Spello, Marsciano e Trevi, rassegne a cui partecipano anche le scuole dei relativi comuni limitrofi per un totale, ad oggi, di 24 repliche.

Dopo aver creato negli anni scorsi un proficuo e radicato rapporto con la scuola dell’infanzia e primaria, che partecipa sempre numerosa ed entusiasta, dall’anno scorso Fontemaggiore si sta concentrando con particolare attenzione sulle proposte per le scuole medie e superiori, sia ospitando spettacoli di altre compagnie che producendo lavori propri come “Riccardo III” da Shakespeare e “Inferno” da Dante Alighieri, che la scorsa stagione ha ricevuto una lettera di plauso dal Comitato Dante Alighieri di Perugia proprio in occasione di una replica scolastica.

Come sempre l’offerta teatrale sarà arricchita da momenti per sperimentare direttamente il gioco del teatro. Una proposta che si rivolge sia al mondo della scuola con i laboratori teatrali per studenti e i corsi di aggiornamento per insegnanti, che a chiunque voglia mettersi in gioco in prima persona: la nostra scuola Mutazioni di Perugia conta anche quest’anno più di 100 iscritti con corsi differenti dai 6 anni fino agli adulti. Corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti sono in partenza anche al Teatro Subasio di Spello.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*