ISOLA MAGGIORE: ISOLA DEL LIBRO TRASIMENO

Isola del Libro Trasimeno
Isola del Libro Trasimeno
Isola del Libro Trasimeno

(umbriajournal.com) ISOLA MAGGIORE – L’Isola del Libro Trasimeno prende il largo con il secondo dei quattro fine settimana sull’Isola Maggiore dedicati al libro e alla letteratura. Dopo il successo della giornata di inaugurazione dell’evento, saranno tanti gli appuntamenti e i grandi ospiti in cartellone.
Partenza domani, 7 settembre, alle 11, con il taglio del nastro della mostra fotografica “Presenze” di Enrico Valentini. A presentate l’inaugurazione Mario Squadroni, sovrintendente agli archivi di Stato dell’Umbria.

Alle 11,30 sarà la volta del primo Café Letterario della giornata disabato. Mauro Tippolotti, con il suo volume “L’urlo di Beatrice”, racconterà una storia di violenza che riversa i suoi effetti tragici fino ai nostri giorni partendo da un processo per stupro tenutosi nel 1470 a Montone. E così, da un fatto di cronaca ripescato nell’Archivio storico del comune, con tanto di stampa del testo originale allegato al libro, Tippolotti conduce il lettore attraverso il tempo e lo spazio, fino a farlo approdare ai giorni nostri. Ad impreziosire la presentazione la presenza di Annalia Sabelli Fioretti, giornalista del Corriere dell’Umbria e Mimmo Coletti, giornalista de La Nazione. Alle 16  il secondo Café Letterario con  “Alkamar.La mia vita in carcere per 22 anni da innocente” di Giuseppe Gullotta. Un libro che racconta la vera storia dell’autore. Gulotta ha vissuto ventidue anni in carcere da innocente e trentasei anni di calvario con la giustizia. Non è mai fuggito, ha lottato a testa alta e in questo volume racconta tutto per la prima volta: l’arresto, le torture, i processi (ben nove), la prigione, l’amore per la moglie Michela, che ha conosciuto mentre attendeva la sentenza definitiva (cioè l’ergastolo), per il figlio William, che ha visto crescere dall’altra parte del vetro divisorio, durante i colloqui settimanali, la verità su Alkamar. A rendere unico l’incontro con Gullotta la presenza al Café dell’assessore regionale alla cultura Fabrizio Bracco, del direttore del Corriere dell’Umbria Anna Mossuto, della direttrice dell’istituto circondariale Capanne, Bernardina di Mario e dell’attore Germano Rubbi.

Domenica si torna sull’Isola Maggiore per un’altra giornata di appuntamenti.  Alle 11 Anton Carlo Ponti, curatore dei Cafè Letterari,
insieme all’editor Federica Marri e a Paolo Nardon dell’Accademia di Belle Arti di Perugia, presenterà in anteprima la sua ultima opera:
“Argo. Una storia italiana”. Alle 16 sarà ospite dell’Isola del Libro una leggenda della musica e della cultura italiana. Il paroliere Mogol presenterà “Ciliege e amarene”, il suo libro di aforismi.

A seguire lo scrittore Marco Rufini e il giornalista Rai Mino Lorusso ripercorreranno un periodo fondamentale della storia dell’Umbria con “Sarò re. Le vicende di Fortebraccio”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*