Tra gusto e socialità, una “Cena al Buio” per sensibilizzare e riscoprire i sensi a tavola

1470124_10153422554707109_5384627679929763387_nUn convivio “speciale” per immedesimarsi completamente, seppure in un’occasione piacevole, nella condizione di chi vive una disabilità visiva. Con un duplice obiettivo: aiutare i commensali ad acquistare una nuova consapevolezza sul tema e sulle esigenze di chi vi soffre, e raccogliere fondi a sostegno dei progetti dell’Uici, Unione italiana ciechi e ipovedenti. Venerdì 1 aprile il Ristorante Enoteca Giò Arte e Vini di Perugia, in via Ruggero D’Andreotto, ospiterà proprio una “Cena al Buio”, promossa dal Rotaract Perugia e dal Rotaract Perugia-Trasimeno in collaborazione con la sezione perugina dell’Uici. E saranno i volontari dell’associazione a guidare i commensali al loro arrivo nella sala del ristorante, appositamente immersa nel buio più completo, e a servire le varie portate nel corso della serata. Camerieri e partecipanti alla cena condivideranno così la medesima condizione, un disagio “passeggero” per i commensali che saranno stimolati a riflettere e sentire sulla propria pelle le peculiarità di una condizione così difficile da immaginare e pure così drammaticamente diffusa. La Cena nasce infatti con la volontà di dare un contributo tangibile che vada al di là della semplice donazione, perché vuole aiutare la diffusione tra i cittadini “vedenti” di un maggiore senso civico, facendoli immedesimare e mettendoli in condizione di capire meglio le sensazioni e le necessità di chi – purtroppo non solo per una sera – convive con una cecità completa o con problemi di ipovisione. La serata – per partecipare si può prenotare allo 075 5731100 – è promossa anche con il supporto dello stesso Ristorante Giò, che proporrà un menù specifico con prodotti semplici e di territorio. Piatti con ingredienti di facile gusto, riconoscibili al palato ma soprattutto di facile presa: flan di fave verdi e salsa di pecorino al cucchiaio, ravioli fondenti con crema di zucca, bocconcini di manzo al peposo ed erbette aromatiche e, a finire, cioccolato. Il tutto accompagnato da una selezione di vini curata dal sommelier dell’Enoteca Giò.

Per ulteriori informazioni: http://www.ristorantegioarteevini.it/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*