Gualdo Tadino aderisce all’iniziativa “L’Umbria si rimette in moto”

La Rocca Flea di Gualdo Tadino

(umbriajournal.com) by Avi News GUALDO TADINO – Gualdo Tadino, insieme a tutti i Comuni del comprensorio, partecipa attivamente all’iniziativa “L’Umbria si rimette in moto”, coinvolgendo i club motociclistici in un interessante percorso che ricalca, da Gubbio ad Assisi, i luoghi francescani.

La città sarà anche la base per il motoraduno nazionale, organizzato dalla sezione dei Vigili del fuoco di Perugia, accompagnato da due testimonial d’eccezione, il motociclista Paolo Pirozzi che, in sella a una Ducati Multistrada 1200, ha realizzato il sogno di fare il giro del mondo in solitaria, e il pilota australiano Mike Jones, giovane promessa del motociclismo, che parteciperà alla MotoGp nazionale. I centauri potranno iscriversi al motoraduno in centro, alla Chiesa di san Francesco venerdì 24 marzo dalle 10.
Per il primo weekend di primavera sono state realizzate speciali convenzioni con albergatori e ristoratori della città, al fine di permettere a quante più persone possibile di vivere al meglio e all’insegna del risparmio questa immersione nel cuore verde dell’Umbria. “Un segnale di rilancio importante di una regione viva e vitale – spiega il primo cittadino di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti –, che non si arrende alle ferite del sisma e che mostra i suoi tesori artistici e naturalistici”.

Per l’occasione il Polo museale di Gualdo Tadino apre le porte gratuitamente non solo ai centauri ma a tutti gli appassionati di storia, archeologia, ceramica e arte, per percorrere uno straordinario itinerario che annovera ben cinque musei: la fortezza federiciana Rocca Flea, il Museo Opificio Rubboli, il Museo archeologico Antichi Umbri, il Museo della Ceramica, il Museo dell’Emigrazione e infine la Chiesa monumentale di san Francesco.
Alla Rocca Flea, fino a domenica 26 marzo, è possibile ammirare il Teatro delle maschere della Commedia dell’arte italiana, promosso dalle Edizioni Frate Indovino. Figure giganti che superano i due metri e che raccontano in maniera coinvolgente le tradizioni italiane attraverso le maschere regionali. Si potrà visitare l’intero percorso museale gratuitamente sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Alla Rocca Flea, inoltre, sabato e domenica alle 16 sarà possibile seguire la visita guidata con l’esperto.
Per informazioni e prenotazioni contattare lo 075.9142445 o scrivere a info@roccaflea.com.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*