Grande partecipazione alla Festa della battitura dell’azienda Dottoressa Daniela Ficola Spalazzi Caproni a Fontignano di Perugia

Un momento della festa
Un momento della festa
Un momento della festa

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA- Piatti della cucina tipica umbra, musica e convivialità in uno scenario d’altri tempi, sullo sfondo di 500 ettari di terreno seminativo e boschivo, ospitanti oliveto, vigneto e pascoli, in un’aia addobbata per l’occasione. La tradizionale Festa della battitura è stata così rievocata, venerdì primo agosto, nell’Azienda agricola dottoressa Daniela Ficola Spalazzi Caproni di Fontignano, a Perugia. Evento voluto da Confagricoltura donna ed ‘Expo anch’io 2015’, terza tappa della ‘Maratona delle imprenditrici verso Expo 2015’. “Questa festa – ha detto Angela Maria Spalazzi Caproni, proprietaria con la madre dell’azienda perugina – è stata reinventata da me, nel 2010, quando purtroppo mio padre ci ha lasciato dopo una lunga malattia. Ho pensato di ricrearla per cementare l’unione fra me e mia madre con tutti i nostri collaboratori, l’ho portata avanti grazie anche alla dottoressa Alessandra Oddi Baglioni, presidente di Confagricoltura donna Umbria”. Particolarità della serata sono state la mostra fotografica sulla trebbiatura di quest’anno, la presenza di una ‘trebbia a fermo’ storica e, soprattutto, il particolare allestimento della location. “Ho creato per questa sera – ha spiegato Angela Maria Spalazzi Caproni – dei divani con le balle di fieno e con i bancali, dei tavoli alti con i rotoloni di paglia, addobbando tutto con molta carta paglia e un trionfo di spighe di grano. Inoltre ho riutilizzato i vecchi ‘fiescoli’, quelli in uso per la produzione dell’olio, facendone dei tappetti. Le sarte di Annarita Setti, in più, hanno realizzato alcuni braccialetti in cotone e cashmere con al centro una medaglietta in plexiglass raffigurante il mazzo di grano, logo della festa della battitura. È stato donato a tutte le donne che ci sono venute a trovare stasera”. Il momento conviviale, inoltre, ha rappresentato un modo per promuovere l’imprenditoria femminile in questo settore. “Quasi il trenta per cento delle imprese agricole in Umbria – ha detto Cristiano Casagrande, direttore di Confagricoltura Umbria, presente all’evento – sono condotte da donne. Un dato fondamentale, se lo raffrontiamo con quello degli altri settori economici, che ci ha fatto maturare, negli ultimi anni, la scelta di dare un riferimento specifico di genere con ‘Confagricoltura donna’, proprio per consentire lo sviluppo di un certo tipo di mentalità e innovazione tipica delle nostre imprenditrici”. “Confagricoltura donna Umbria – ha spiegato Angela Maria Spalazzi Caproni – è nata l’anno scorso a Todi con due obiettivi: da una parte, far conoscere le imprese agricole gestite dalla creatività delle donna, dall’altra lavorare con la Regione Umbria affinchè l’ente tenga sempre conto delle politiche dell’Unione europea per incrementare l’impresa rosa in questo settore. Le altre tappe della maratona, dopo l’Umbria, saranno in Liguria e in Piemonte. Ad ottobre, infine, saremo a Terni, in collaborazione con Aidda e Rotary, per uno ‘Show cooking’ in cui le donne dell’imprenditoria agricola prepareranno dei prodotti tipici del proprio territorio. Prelibatezze che abbiamo gustato anche qui per la nostra festa.” Nel menù della serata, infatti, imbrecciata, torta al testo, porchetta, salumi e formaggi della zona il tutto gustato con pregiati vini della cantina sociale Duca della Corgna e birra artigianale.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*