Grande consenso per Foodyland a Campello, la cittadella del buon cibo

Grande consenso per Foodyland a Campello, la cittadella del buon cibo
Grande consenso per Foodyland a Campello, la cittadella del buon cibo

Grande consenso per Foodyland a Campello, la cittadella del buon cibo.
Campello (Perugia) – Grande consenso per l’evento Foodyland – Impariamo a mangiare giocando, la cittadella ludico didattica dedicata alla prevenzione e alla corretta informazione alimentare che ha animato il Castello di Campello sul Clitunno (Perugia) nei giorni 9, 10 e 11 Ottobre.

Foodyland è stato organizzato dalla Fondazione Giulio Loreti Onlus, da sempre attenta alla promozione della cultura della salute, assieme di Corebook Multimedia & Editoria e dell’Associazione Civilino, con il patrocinio dellaRegione Umbria e del Comune di Campello sul Clitunno. Il progetto Foodyland è nato nel 2012 con la produzione di un libro multimediale interattivo edito da Corebook pensato per sensibilizzare i bambini e le famiglie sul tema dell’educazione alimentare

Tanti i bambini con le relative famiglie e classi scolastiche che si sono cimentati nel percorso Foodyland, attraverso laboratori alla scoperta dei cibi del territorio: colori, sapori, calorie e abbinamenti, come coltivare un orto, ma anche approfondimenti sulla filiera del latte, dell’olio e del grano, senza dimenticare i giochi di una volta e l’affascinante cooking show dello chef di Rai Gulp, Alessandro Circiello. Non è mancato un laboratorio di Slow Food Umbria e uno artistico creativo con l’Associazione Contemporanea di promozione culturale. Nella giornata di domenica si è esibito anche il ventriloquo Nicola Pesaresi, vincitore del programma tv “Italia’s got talen 2013”.

Non solo divertimento, ma anche attenzione agli aspetti scientifici della prevenzione alimentare: nella giornata inaugurale di venerdì si è svolto presso il Convento dei Padri Barnabiti di Campello un convegno sulla prevenzione dell’obesità infantile destinato a genitori e operatori socio sanitari. Tra gli intervenuti, oltre a pediatri e nutrizionisti, l’Assessore regionale alla sanità, Luca Barberini.

Foodyland si appresta a ritornare nel 2016 presso il Castello di Campello sul Clitunno, che ha offerto una cornice perfetta anche grazie al coinvolgimento delle aziende agro alimentari del territorio.

Tutti gli aggiornamenti sulla pagina fb https://www.facebook.com/Foodyland-1478210312407402/timeline/

Grande consenso

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*