Gran Ballo di Perugia, grande successo per l’edizione umbra

L’importanza di questa manifestazione per il territorio è stata evidenziata anche da Teresa Severini, assessore del Comune di Perugia

Gran Ballo di Perugia, grande successo per l'edizione umbra

Gran Ballo di Perugia, grande successo per l’edizione umbra

Grande successo per la quarta edizione del Gran Ballo di Perugia, che si è svolto a Palazzo Gallenga Stuart la sera di sabato 30 aprile. A organizzarlo, anche quest’anno, assieme all’ideatore Ludovico Maria Fagugli, è l’associazione giovanile Rotaract Club Perugia Est, guidata dalla presidente Maria Luisa Cotana.

“Con il successo di questa quarta edizione, il Gran Ballo di Perugia si conferma a pieno titolo fra i grandi balli italiani, a fianco di quello di Milano e Roma”, spiega la presidente Maria Luisa Cotana. “Una serata magica all’insegna delle tradizioni e non solo che ha permesso anche di  riflettere sull’importanza dell’essere cittadini Europei”.

L’importanza di questa manifestazione per il territorio è stata evidenziata anche da Teresa Severini, assessore del Comune di Perugia con delega alla cultura, turismo ed università: “Eventi come questo sono importanti per la nostra città ed è bello vedere giovani così appassionati organizzare con impegno questo evento e danzare in questa bellissima sala”.

Alle 19:30 oltre 350 ospiti hanno varcato le porte dell’edificio in stile barocco, sede dell’Università per Stranieri, per rivivere per una sera i fasti dei balli nei saloni dell’Opera di Stato di Vienna.

Le sale affrescate di uno dei palazzi più belli e suggestivi della regione, sono tornate così per una sera nell’atmosfera sfarzosa ed elegante dei primi del ‘900. Il ballo vero e proprio si è aperto alle 22, sulle note dell’orchestra coordinata da Michele Tremamunno.

Dopo il brano “Canon in re maggiore di Pachelbel” 16 coppie di under 25 hanno sceso gli scaloni d’onore di Palazzo Gallenga Stuart facendo il loro ingresso nell’Aula Magna, che ha ritrovato la sua originaria funzione di Sala delle Feste, dando il via alle coreografie sulle note dall’orchestra, ideate dal maestro di danza Matteo Santi per poi vedere unirsi ai valzer, alle polke e alle quadrille tutti gli ospiti. La festa è continuata fino a tarda notte con gli ospiti impegnati in balli meno tradizionali.

Fra le personalità intervenute al ballo: Presidente del Rotary Trasimeno Marco Passeri, la Rappresentante Distrettuale Incoming 2017/2018 del distretto Rotaract 2090 Marta Maestripieri, la principessa Doris Mayer Pignatelli, campionessa di sci nautico che partecipò al capolavoro cinematografico “La dolce vita” di Federico Fellini.

Nel corso dell’evento sono entrati a far parte ufficialmente del Rotaract Club Perugia Est tre nuovi soci: Mariaelda Colucci, Nicola Valigi e Lavinia Cavalletti e sono stati rinnovati i gemellagi con il Rotaract Club di  Hartberg-Oberwart e quello di Spoleto.

L’evento ha una finalità filantropica e tutto il ricavato della serata è destinato su tre fronti: alla Caritas di San Faustino (Perugia) in sostegno alla famiglie in difficoltà, al restauro dell’opera Eterno ed Angeli” di Raffaello ed esposta alla Galleria Nazionale dell’Umbria ed al finanziamento di borse di studio per l’Università per Stranieri di Perugia.

L’evento è patrocinato dall’Ambasciata d’Austria in Italia, dalla Regione Umbria e dal Comune di Perugia, nonché dall’Università per Stranieri di Perugia e ha ricevuto tre medaglie del Presidente della Repubblica quale premio di rappresentanza per l’iniziativa.

Questa edizione del Gran Ballo è stata possibile anche grazie al sostegno di molti sponsor che credono nell’importanza di questa iniziativa, quali la banca Mediolanum e SecurityCa.

Per informazioni:
www.granballodiperugia.it

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*