Gli ospiti del Don Guanella ricevuti a Palazzo de Priori FOTO

Occasione per l’incontro è stata l’inaugurazione del tradizionale presepe che gli ospiti dell’Opera Don Guanella

Gli ospiti del Don Guanella ricevuti a Palazzo de Priori PERUGIA – Consiglieri per un giorno, gli ospiti dell’Istituto Don Guanella, riuniti questa mattina nella Sala del Consiglio comunale hanno portato tante proposte e richieste all’amministrazione. Tra gli argomenti più gettonati la manutenzione delle strade, per finanziare la quale non sono mancate idee.
Fabrizio, Alfredo, Gabriele Mauro Massimo, Roberto hanno proposto, per esempio, di organizzare uno spettacolo alla Sala dei Notari e usare il ricavato della vendita dei biglietti per “spianare le buche”. Oppure, organizzare una partita di calcetto all’interno dell’Istituto e, anche in questo caso, utilizzare i soldi dei biglietti per le strade. O, infine, vendere il presepe, alla fine delle feste, per raccogliere fondi.

Riccardo ha, invece, chiesto al Sindaco –presente in sala insieme al Presidente Varasano, all’Assessore Edi Cicchi e ai consiglieri Camicia, Pittola e Tracchegiani- di poter organizzare una mostra dei loro lavori alla Rocca Paolina, mentre Stefano di aiutarli a sistemare la “casetta”, una casa colonica presente nei pressi dell’istituto, dove si intende realizzare un progetto di ricettività gestita direttamente dagli ospiti dell’istituto, in un’ottica di autonomia e apprendimento. Ignazio ha, infine, proposto di partecipare alla sfilata di Perugia 1416 con i costumi realizzati a mano da loro stessi. Occasione per l’incontro è stata l’inaugurazione del tradizionale presepe che gli ospiti dell’Opera Don Guanella hanno donato alla città e che fa bella mostra di sé all’ingresso di Palazzo de Priori, come ogni anno. Essi stessi lo hanno realizzato nei mesi scorsi, nell’ambito del laboratorio occupazionale e di ceramica, partendo da materiali poveri (polistirolo, legno, carta, gesso, muschio,…) e con il supporto degli educatori professionisti che li assistono quotidianamente.

Un ringraziamento per il presepe, ma anche per le proposte e le idee presentate, è stato fatto dal Sindaco e da tutti gli altri rappresentanti dell’amministrazione comunale, che hanno definito l’incontro ricco di umanità e di affetto. Al termine, c’è stato anche un scambio di doni. Gli ospiti hanno donato al Sindaco lavori natalizi fatti con le loro mani, una pianta e ortaggi da loro coltivati, olii essenziali che loro stessi ricavano dalle piante. A dimostrazione che la disabilità, per quanto grave, può non essere un limite.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*