Giornalisti inglesi alla scoperta dell’Umbria

images(UJ.com3.0) PERUGIA – Dal 23 al 26 aprile – in occasione del Festival del Giornalismo – sette giornalisti di lingua inglese saranno condotti alla scoperta dell’Umbria per invogliarli a raccontarla ai loro connazionali attraverso riviste, rubriche e siti specializzati di viaggi, turismo, enogastronomia. L’iniziativa di questo “Press tour”, finalizzato alla valorizzazione del territorio regionale e delle sue peculiarità artistiche, paesaggistiche, gastronomiche, etc. e alla promozione del progetto “Perugia-Assisi capitale europea della cultura 2019”, è della Confcommercio della provincia di Perugia, con il sostegno della Regione, la collaborazione della Camera di commercio di Perugia e di altre organizzazioni di categoria, con il supporto organizzativo del Consorzio UmbriaSì. Prima di intraprendere questo percorso alla scoperta di mete note e meno conosciute della nostra regione, il 24 aprile, alle 10.00 gli ospiti anglosassoni saranno protagonisti di una tavola rotonda, presso il Centro Galeazzo Alessi di Perugia, dal significativo titolo “ Miss Umbria, I presume – Da Byron ai blogger: il giornalismo britannico alla scoperta del cuore verde d’Italia”.

Coordinati da Federico Fioravanti e alla presenza dell’assessore regionale al turismo Fabrizio Bracco, i giornalisti saranno stimolati a fornire le loro impressioni su un territorio che fin dall’epoca dei grandi viaggiatori ottocenteschi inglesi, di cui Lord Byron è l’esempio più alto e noto, ha sempre raccolto il forte apprezzamento dei turisti d’Oltremanica, che non a caso hanno costituito delle piccole enclave nella nostra regione, scegliendola come residenza definitiva. Il mercato inglese – anche grazie ai collegamenti aerei con Londra, con tre voli alla settimana da Perugia – rappresenta uno degli obiettivi prioritari delle politiche di promozione degli operatori turistici umbri.

Proprio per questo i giornalisti vivranno diverse esperienze in tante e composite realtà della nostra regione: visiteranno Perugia, ma anche Panicale, Spoleto, la Valnerina, Terni con Piediluco e la Cascata delle Marmore. Faranno esperienza di mestieri d’arte, come la pittura artistica su vetro, potranno apprezzare i sapori della tradizione gastronomica locale di qualità, ma anche abbinamenti particolari che mettono insieme la bevanda inglese per eccellenza, il tè, con la golosità per cui Perugia è famosa, il cioccolato, grazie alle degustazioni allestite dall’Università dei Sapori.
Un “concentrato” d’Umbria per consentire agli ospiti una esperienza originale nella nostra regione e farne testimonial preziosi della sua attrattività verso i propri connazionali. Una prima esperienza nell’ambito del Festival del Giornalismo che – se avrà i risultati sperati – sarà riproposta l’anno prossimo con giornalisti di altre nazionalità.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*