Germi di futuro, al via l’evento dedicato ad Adriano Olivetti

Hub Centro parlerà di Adriano Olivetti (foto Associazione Archivio storico Olivetti)

“In me non c’è che futuro”: con la proiezione di questo documentario, prevista per giovedì 12 maggio alle ore 20 presso il teatro della Filarmonica di Corciano, prenderà il via Germi di Futuro, l’iniziativa organizzata dall’associazione Hub Centro in programma fino al 13 maggio. Si tratta di un ritratto orginale di Adriano Olivetti, firmato dal regista Michele Fasano. Una grande occasione per conoscere le radici dell’avventura olivettiana: la figura del padre Camillo, la Chicago dei primi anni del Novecento, il buio della guerra, i motori dello sviluppo sociale, economico e industriale dell’Italia degli anni Cinquanta.

“C’è stato un momento, a metà degli anni ’60 del XX secolo, in cui un’azienda italiana ebbe l’occasione di guidare la rivoluzione informatica mondiale, 10 anni prima dei ragazzi della Silicon Valley: Steve Jobs e Bill Gates. Una rivoluzione tecnologica che aveva le sue radici in una rivoluzione culturale e sociale, in un modello industriale pensato al di là di Socialismo e Capitalismo, che il suo promotore, Adriano Olivetti, aveva cominciato a sperimentare sin dagli anni ’30 a Ivrea, in provincia di Torino”. Queste sono state le considerazioni che hanno portato il regista Michele Fasano ad avviare un complesso lavoro di ricostruzione storica che da Camillo Olivetti, fondatore della prima fabbrica di macchine per scrivere, conduce lo spettatore ai giorni nostri, facendo riecheggiare le parole di Adriano Olivetti nel discorso ai lavoratori di Pozzuoli del 1955: “Può l’industria darsi dei fini? Si trovano questi semplicemente nell’indice dei profitti?”.

E con queste considerazioni si aprirà la due giorni dedicata al noto imprenditore. Giovedì sera, inoltre, durante l’intervallo del documentario ci sarà il dibattito, moderato da Bruno Lamborghini, su “I valori Olivettiani”, introdotto daFranco Baldelli, vice presidente Hub Centro. Parteciperanno Augusto Luciani e Michele Fasano.

 

IL PROGRAMMA DEL 13 MAGGIO – L’evento proseguirà venerdì 13 maggio presso la villa del Cardinale di Colle Umberto di Perugia. Durante la mattina si terranno degli incontri con gli studenti mentre dalle ore 15 sono previste tre tavole rotonde dove i numerosi ospiti affronteranno temi quali: “Creare un equilibrio tra solidarietà sociale e profitto”, “Istituzioni, cultura e imprese sono realtà legate tra loro” e “La nostra comunità dovrà essere concreta, visibile, tangibile”.

Molte saranno le personalità del mondo della politica, dell’economia e dell’imprenditoria che saranno presenti a questa due giorni. Venerdì 13 maggio interverranno, tra gli altri, Enrico Morando, vice Ministro dell’Economia, Antonio Bartolini, assessore Regione Umbria, ed Ulderico Sbarra, segretario generale Cisl Umbria. Graditissima sarà anche la partecipazione di monsignor Gualtiero Bassetti, arcivescovo della diocesi di Perugia – Città della Pieve, che parlerà di “rispetto dell’individuo e centralità della persona”.

Saranno presenti anche tanti nomi di prestigio provenienti dal mondo dell’imprenditoria come Marcella Hallen, presidente Manager Italiac e Associazione Prioritalia, Edoardo Garrone, presidente Erg Spa, Giordano Riello, International group, Massimiliano Pambianco, Colacem, Luisa Todini, presidente Comitato Leonardo, Enrico Loccioni, presidente Loccioni Group, Massimo Marotta, Stanley Black Decker,Giuseppe Garesio, Synergie Italia,Gianni Cicogna, Ceo Smart Peg, Valentino Mercati, presidente Aboca, Giovanni Giorgetti, Ceo Esg89, Fabrizio Santini, purchasing manager di Stanley Black Decker e presidente Adaci sez. Toscana ed Umbria. Non mancheranno anche diversi professori universitari tra cui Andrea Ciarini dell’Università “La Sapienza” Roma, Pierluigi Grasselli, Giovanni Startupper e Luca Dini, Università degli Studi di Perugia.

 

I PATROCINI – La manifestazione ha il patrocinio della Regione Umbria, Regione Marche, Comune di Perugia, Comune di Corciano, Associazione Archivio storico Olivetti (Ivrea), Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact), Istituto Adriano Olivetti di studi per la gestione dell’economia e delle aziende (Istao), Associazione Italiana Acquisti e Supply Management (Adaci), Prioritalia.

 

 

PROGRAMMA

Giovedì 12 maggio
Corciano, teatro della Filarmonica
ore 20, proiezione del film
“In me non c’è che futuro” di Michele Fasano
Nell’intervallo dibattito su
“I valori Olivettiani”
Introduce: Franco Baldelli
Partecipano: Augusto Luciani e Michele Fasano
Modera: Bruno Lamborghini

 

Venerdì 13 maggio
Colle Umberto (Perugia), villa del Cardinale
ore 9, incontro con gli studenti
“Il pensiero di Adriano Olivetti nei libri”
Partecipano:
Fabrizio Santini, purchasing manager di Stanley Black Decker e presidente Adaci sez. Toscana ed Umbria;
Giovanni Startupper e Luca Dini, Università degli Studi di Perugia.
Modera: professor Pierluigi Grasselli.
Evento realizzato in collaborazione con l’Isola del libro e , Associazione Archivio storico Olivetti (Ivrea).

ore 15, saluti di benvenuto
ore 15,15, introduzione a cura di Franco Baldelli

ore 15,30, tavola rotonda
“Creare un equilibrio tra solidarietà sociale e profitto”
Partecipano:
Gualtiero Bassetti, cardinale arcivescovo Perugia – Città della Pieve;
Giorgio Benvenuto, presidente della Fondazione Bruno Buozzi;
Andrea Ciarini, Università “La Sapienza”;
Ulderico Sbarra, segretario generale Cisl Umbria;
Marcella Hallen, presidente Manager Italiac e Associazione Prioritalia.
Modera: dottor Michele Fasano

ore 16,30, tavola rotonda
“Istituzioni, cultura e imprese sono realtà legate tra loro”
Partecipano:
Enrico Morando, vice Ministro dell’Economia;
Antonio Bartolini, assessore Regione Umbria;
Edoardo Garrone, presidente Erg Spa;
Giordano Riello, International group;
Massimiliano Pambianco, Colacem;
Luisa Todini, presidente Comitato Leonardo.
Modera: professor Luca Ferrucci.

ore 17,30, tavola rotonda
“La nostra comunità dovrà essere concreta, visibile, tangibile”
Partecipano:
Enrico Loccioni, presidente Loccioni Group;
Massimo Marotta, Stanley Black Decker;
Giuseppe Garesio, Synergie Italia;
Giovanni Cicogna, Ceo Smart Peg;
Valentino Mercati, presidente Aboca;
Giovanni Giorgetti, Ceo Esg89.
Modera: professor Bruno Lamborghini.
Ore 18,30, conclusioni

 

Adriano Olivetti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*