Franco Battiato e Alice a Perugia: «Un legame profondo»

Un grande concerto e un Palaevangelisti pieno per il maestro catanese e la cantante romagnola

Franco Battiato e Alice a Perugia: «Un legame profondo»

Franco Battiato e Alice a Perugia: «Un legame profondo»

Con il concerto di Franco Battiato e Alice al Palaevangelisti di Perugia, ha preso il via la seconda parte della rassegna Umbria Eventi d’Autore. Un grande concerto e un Palaevangelisti pieno per il maestro catanese e la cantante romagnola.

I due sono stati accompagnati dall’Ensemble Symphony Orchestra diretta da Carlo Guaitoli, Ensemble con cui Battiato si è già esibito per un breve tour nel luglio 2015 e che è composto dallo stesso Guaitoli (direzione d’orchestra e pianoforte), Angelo Privitera (tastiere e programmazione), Osvaldo Di Dio e Antonello D’Urso (chitarre), Andrea Torresani (basso) e Giordano Colombo (batteria).

Il concerto di lunedì è stato diviso in parti diverse ma comunicanti tra loro, rinnovando un’intesa artistica profonda tra due anime affini, nella celebrazione di un legame che è rimasto solido anche quando i rispettivi percorsi non si sono incrociati direttamente. Un viaggio doppio iniziato nel tempo: il 1980 è l’anno della loro prima collaborazione, con l’album di Alice Capo Nord e il singolo Il vento caldo dell’estate, un lavoro che avrà prosecuzione nel 1981 nell’album omonimo Alice sfociando subito nella vittoria a Sanremo con Per Elisa.

Duetti come Chanson Egocentrique e I treni di Tozeur, con la quale si esibiscono all’Eurofestival, seguiranno rispettivamente nel 1982 e nel 1984. Nel 1985 Alice dedicherà al repertorio di Battiato l’intero album Gioielli rubati.

alice-palaevangelistiQuello di Battiato per Alice nei primi anni ’80 è stato qualcosa che è andato oltre il mero lavoro di produzione e collaborazione, nel senso che il maestro catanese ha colto e valorizzato in quella fase le corde espressive e compositive della cantautrice di Forlì, che poi ha continuato il proprio percorso artistico raggiungendo sempre nuove tappe musicali. Alice è reduce da Weekend, il suo ultimo album uscito nel 2014 proprio in questi giorni, mentre Battiato sta pubblicando la retrospettiva Le nostre anime, a ripercorrere e rileggere da inediti punti di vista quarant’anni di carriera, non solo musicale, con la versione estesa in cofanetto che affianca a canzoni e brani i suoi film e la trasmissione televisiva Bitte, keine reklame.

Dopo il concerto di lunedì, la Stagione promossa dall’Associazione Umbra della Canzone e Musica d’Autore tornerà sabato 19 marzo, al Lyrick di Santa Maria degli Angeli, con un altro concerto di grande suggestione (e di già annunciato sold out): sul palco del teatro assisano saliranno infatti gli Stadio, freschi vincitori del Festival di Sanremo 2016.

Franco Battiato

2 Commenti su Franco Battiato e Alice a Perugia: «Un legame profondo»

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*