La foresta che avanza presenta “Vivisezione falsa scienza”

FORESTA-CHE-AVANZATERNI – Si è tenuta oggi presso la sala rossa di Palazzo Gazzoli la conferenza dal titolo: “Vivisezione falsa scienza”. L’evento, organizzato dal gruppo ecologista “La foresta che avanza”, ha visto la partecipazione di Jacopo Barbarito nelle vesti di moderatore, dei professori Bruno Fedi e Marco Mamone Capria, Giuseppe Moscatelli, responsabile dell’Enpa Terni e Riccardo Dozi e Diana L’Occaso, rispettivamente responsabile regionale e cittadino della Fca.

Presenti circa 90 uditori, nonché un folto numero di rappresentanti dell’Enpa, associazione con cui la Fca di Terni ha avuto molte collaborazioni tra cui la raccolta delle firme per il decreto comunale atto a impedire il transito dei circhi con animali all’interno del territorio comunale. Numerosi anche gli appartenenti alle altre associazioni animaliste del territorio ternano, come i volontari del canile di Montargento, dell’Oasi della natura e degli amici di Meri; partecipazione anche di molti giornalisti appartenenti alle testate locali e tv regionali.

“Obiettivo della conferenza – afferma Dozi – è stato spiegare come la vivisezione sia una pratica inutile oltre che crudele; ormai infatti sono a disposizione molteplici pratiche che potrebbero sostituirla, pratiche che permetterebbero di non utilizzare cavie da laboratorio. Questa è solo la prima di molte altre attività e manifestazioni che la Fca Terni, sempre in prima linea nel difendere gli animali e l’ambiente, ha in programma per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo l’inutilità della vivisezione e di pratiche simili. Ricordiamo a chi vuole darci una mano, fare qualsiasi richiesta, denuncia, domanda o donazione, che la ‘Foresta che avanza’ di Terni ha sede in via F.Cesi 22, presso la Casa del Combattente al primo piano”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*