Festival del Giornalismo, presentata la decima edizione

Presidente Marini: "Da regione forte e convinto sostegno"

Festival del Giornalismo, presentata la decima edizione

Come and join us! Con questo invito abbiamo lanciato la decima edizione del Festival Internazionale del Giornalismo. Perché per noi il giornalismo è principalmente partecipazione e conversazione. E il Festival vuole celebrare proprio questo aspetto in occasione della sua edizione 2016. La voglia di confrontarsi, il bisogno di raccontare storie, l’importanza fondamentale di condividere esperienze sono come sempre la cifra distintiva del Festival.

Dove sta andando il giornalismo? Stiamo vivendo quello che potremmo definire uno stato di rivoluzione permanente. Un modello di business definitivamente in crisi, diversi modelli da sperimentare e diverse concezioni del giornalismo messe continuamente alla prova. Fact-checking, data journalism, explanatory journalism, il ruolo giornalistico delle piattaforme, paywall vs crowdfunding, l’era dei video e del mobile, robot journalism, realtà virtuale, il coinvolgimento dei lettori e il ruolo civico dell’informazione, la crisi dell’homepage, alla ricerca della “nuova” obiettività, il giornalismo mobile first, capire l’audience oltre le metriche, social networks vs media mainstream: ultimo atto, il caso Spotlight e il potere del giornalismo di cambiare le cose.

Il pubblico e gli speaker in arrivo da tutto il mondo saranno impegnati ad affrontare questi temi che riguardano strettamente la riflessione giornalistica, ma anche tematiche legate all’attualità: i migranti, le guerre, il terrorismo, la rinascita dei nazionalismi, l’Europa in crisi e le nuove sfide della democrazia, la privacy e la sorveglianza di massa, la libertà di espressione e la lotta contro la censura, il ruolo delle organizzazioni non governative nel coprire territori di guerra.

Come sempre arriveranno da tutto il mondo i volontari, 194 fra studenti, aspiranti giornalisti, fotografi provenienti 19 diversi paesi: Brasile, Bulgaria, Camerun, Egitto, Francia, Germania, Grecia, India, Iraq, Italia, Kenya, Lituania, Regno Unito, Russia, Slovenia, Spagna, Sri Lanka, Stati Uniti, Ungheria.

Main sponsor della decima edizione del Festival saranno Amazon ed Eni, mentre partner istituzionale sarà la Regione Umbria, con cui il team del Festival ha realizzato anche quest’anno un “racconto digitale” dell’Umbria e dei luoghi del Festival per promuovere il territorio e le sue bellezze: umbria.festivaldelgiornalismo.com e umbria.journalismfestival.com. Il tema di quest’anno è il Giubileo.

Confermati gli sponsor Google, Nestlé, Sky e in qualità di sponsor istituzionale la Commissione Europea Rappresentanza in Italia. Per la prima volta saranno sponsor del Festival Twitter e Flair Media Consultancy. Partner tecnico TIM.

Grazie al sostegno degli sponsor pubblici e privati anche quest’anno siamo riusciti ad organizzare quello che viene considerato il più importante media event nel panorama europeo e non solo: 5 giorni, oltre 200 eventi, oltre 500 speaker da 34 paesi diversi, e come sempre tutto rigorosamente a ingresso libero e in live streaming.

“Il Festival del giornalismo rappresenta un appuntamento rilevantissimo, di grande prestigio ed autorevolezza per la città di Perugia per tutta l’Umbria. Per questo come Regione lo sosteniamo con forza e convinzione”. Lo ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nel corso della conferenza stampa di presentazione della decima edizione del International Journalism Festival, svoltasi a Perugia, cui ha partecipato assieme all’assessore regionale alla cultura, Fernanda cecchini.

“La conferma della collaborazione della Regione Umbria con il Festival – ha affermato la presidente – ed il nostro essere il partner istituzionale di questo straordinario evento, nasce dalla consapevolezza che si tratta di un evento che affronta il tema della comunicazione e dell’informazione nel mondo, ma anche nelle realtà nazionali ed in quelle locali. Inoltre, esso rappresenta anche un significativo strumento di promozione e valorizzazione dell’Umbria. Particolarmente significativo, infatti, sarà quest’anno il tema che insieme abbiamo deciso di lanciare e cioè quello dell’Umbria come terra di spiritualità, anche in considerazione del Giubileo della misericordia”.

La presidente ha poi sottolineato il fatto che nei cinque giorni del Festival “Perugia e l’Umbria saranno il luogo di confronto e discussione, su scala globale, che vedrà partecipare non solo gli addetti ai lavori, ma anche tanti cittadini e giovani. Ed è proprio nella sua capacità di coinvolgere in questo confronto giornalisti, studenti, giovani e semplici cittadini che il Festival ha uno dei sui punti di maggior forza”. Nel corso di questa edizione della manifestazione la Regione Umbria, oltre che con i progetti di promozione che saranno realizzati congiuntamente, sarà presente anche con due specifici panel dedicati uno alla comunicazione in sanità e l’altro alla comunicazione in tema di fondi comunitari.

Festival del Giornalismo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*