Primi d'Italia

Festival dei Due Mondi, ecco il programma 2016

Alla sua 59a edizione, il Festival di Spoleto conferma il suo carattere originale e il suo prestigio internazionale

Festival dei Due Mondi, ecco il programma 2016
Foto da festivaldispoleto.com

Festival dei Due Mondi, ecco il programma 2016

La 59esima edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto si terrà dal 24 giugno al 10 luglio prossimi. La manifestazione di musica, opere liriche, danza, teatro, mostre e premi è stata presentata oggi al ministero dei Beni culturali e del Turismo dal direttore artistico Giorgio Ferrara e dal responsabile del dicastero, Dario Franceschini. “Sarà un evento di risonanza internazionale, un appuntamento da non perdere con oltre 50 titoli e più di 150 aperture di sipario”, ha assicurato Ferrara, al suo nono anno di direzione artistica.

Alla sua 59a edizione, il Festival di Spoleto conferma il suo carattere originale e il suo prestigio internazionale. Storico luogo di incontro tra culture diverse, offre una vetrina d’eccellenza ai grandi artisti e a quelli emergenti ed è promotore di nuove creazioni. Sotto la guida di Giorgio Ferrara, al suo nono anno di direzione artistica, il Festival di Spoleto è cresciuto fortemente, dalle 5000 presenze del 2007 alle 70.000 del 2015. Ciò ha contribuito a rafforzare l’attenzione delle istituzioni, degli artisti, degli operatori, delle aziende, dei media nei confronti della manifestazione che si è affermata quale evento di risonanza mondiale e appuntamento da non perdere.

Si partirà dunque il 24 giugno con ‘Le nozze di Figaro’, in scena al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti. A dirigere l’opera mozartiana sarà James Conlon, mentre la regia sarà di Giorgio Ferrara e le scene di Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. Replica il 26 giugno. Per quanto riguarda invece la musica da camera sono in programma 20 concerti di mezzogiorno e della sera che si terranno nella chiesa di Sant’Eufemia nel corso dell’intera rassegna. Schubert, Brahms, Debussy, Chopin e Ravel sono alcuni dei numerosi autori previsti. Negli appuntamenti musicali è previsto anche un concerto di Tim Robbins, affiancato dai musicisti della Rogues Gallery Band (il 26 giugno al Teatro Romano).

Il concerto finale del 10 luglio, in piazza Duomo, sarà eseguito dall’orchestra Nazionale di Santa Cecilia, diretta dal suo Maestro Antonio Pappano, che lo stesso giorno riceverà al Teatro Caio Melisso il Premio Fondazione Carla Fendi, assegnato ogni anno ad una personalità nel campo della cultura. Tra gli appuntamenti teatrali si segnalano ‘Il casellante’ di Andrea Camilleri, ambientato nella Sicilia degli anni Quaranta (24 giugno al teatro San Nicolò) e ‘A hunger artist’ di Franz Kakfa (25 e 26 giugno a San Simone), per la danza ‘Romeo e Giulietta’ di Sergei Prokofiev prodotto dal Teatro Nazionale di Praga e ‘Carmen’ di Amedeo Amodio, con Eleonora Abbagnato. In programma anche mostre d’arte e numerosi eventi con la partecipazione di Ezio Mauro, Corrado Augias, Paolo Mieli ed Ernesto Galli della Loggia.

“E’ un programma di grande qualità, di livello internazionale, che conferma come il Festival dei Due Mondi sia una eccellenza assoluta in Italia”, ha detto il ministro Franceschini, aggiungendo: “Per quanto riguarda il settore della cultura il clima sta cambiando: dopo anni di tagli finalmente c’è un inversione di tendenza e questo ministero torna ad avere un budget in forte aumento.

Anche il miliardo di risorse aggiuntive deliberato dal Cipe consentira’ di completare i grandi progetti del Paese, da Brera a Pompei”. “Il Festival di Spoleto è cresciuto fortemente: dalle 5mila presenze del 2007 siamo passati alle 70mila del 2015”, ha spiegato infine Ferrara precisando che lo Stato sosterrà la manifestazione anche quest’anno con un contributo di 3 milioni.

Continuano le collaborazioni del Festival con prestigiose istituzioni artistiche: la Fondazione Teatro Coccia di Novara, il Festival di Ravenna, il Teatro Metastasio di Prato, a cui si aggiunge quest’anno quella con il Festival Internacional de Musica de Cartagena.

Festival

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*