FESTA DELLA FILOSOFIA A FOLIGNO

conferenza 1(UJ.com3.0) FOLIGNO – Da giovedì 2 a domenica 5 maggio torna a Foligno la Festa di Scienza e Filosofia – Virtute e Canoscenza con la sua terza edizione. La Festa è organizzata da Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, Oicos Riflessioni e Comune di Foligno e ha ricevuto il prezioso sostegno di molte istituzioni locali (si veda scheda). Si tratta di un’occasione importante per il pubblico che ha la possibilità di confrontarsi con la società scientifica e filosofica, con esperti dell’informazione e della divulgazione culturale provenienti dall’Italia e dall’estero. Ma, soprattutto, è un appuntamento pensato per studiare il presente e guardare al futuro con l’ottimismo del sapere, mettendo a confronto i due punti di vista della conoscenza umana: scienza e filosofia. Scienza e Società che è il vasto e impegnativo macro-tema attorno al quale ruotano tutte le conferenze, ognuna delle quali andrà ad indagare con diversi approcci e strumenti d’analisi le relazioni che intercorrono tra questi due “soggetti” che si influenzano reciprocamente.

Il tema_ Perché quest’anno si rende necessario esplorare relazioni e contaminazioni tra Scienza e Società? Il direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali, prof. Pierluigi Mingarelli, spiega: «Una parte rilevante e ogni giorno crescente delle decisioni per lo sviluppo della scienza viene ormai presa dalle organizzazioni della Società, con le quali gli scienziati non possono fare a meno di avere rapporti significativi. Allo stesso tempo, la scienza entra sempre più nella vita quotidiana dei cittadini. Le conoscenze scientifiche esercitano un’influenza pervasiva sulla società di oggi, sono infinitamente più ampie rispetto a quelle di solo pochi anni fa». Basti pensare al fenomeno sociale innescato dalla scoperta del Bosone di Higgs, che ha polarizzato l’attenzione dell’opinione pubblica, o all’animato dibattito sorto attorno alle questioni di bioetica.

Gli ospiti_ In seguito all’incendio che ha distrutto la Città della Scienza di Napoli, il comitato organizzatore della Festa si è subito mobilitato per mostrare la propria solidarietà e proporre collaborazioni, affinché l’attività del Centro non si interrompa. Così, Pietro Greco, giornalista scientifico e co-fondatore della Città della Scienza, sarà ospite della Festa proprio nel giorno d’inaugurazione. Ricchissimo il panel di relatori della III Festa che, tra nuove conquiste e collaboratori permanenti, annovera nomi di spicco (si veda scheda). Solo per citarne alcuni: Sergio Bertolucci, Direttore di ricerca scientifica e computazionale al Cern di Ginevra, Roberto Battiston dell’Infn, il genetista Edoardo Boncinelli, lo storico della medicina Gilberto Corbellini, Silvio Garattini, Direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, il matematico Piergiorgio Odifreddi, il coordinatore degli esperimenti al Cern per le ricerche sul Bosone di Higgs, Guido Tonelli, il presidente dell’Infn Fernando Ferroni, il presidente dell’Inaf Giovanni Bignami. E ancora, i filosofi Elena Castellani, Maurizio Ferraris, Telmo Pievani, James Moore, John Harris, Giulio Giorello, Salvatore Natoli, Silvano Tagliagambe, e la vice caporedattrice del Tg scientifico Rai “Leonardo”, Silvia Rosa Brusin.

Le conferenze_ Da giovedì 2 a domenica 5 maggio, quindi, 51 ospiti affronteranno in 63 incontri (si veda brochure), tra conferenze individuali, dibattiti corali e presentazioni, numerose questioni legate ai rapporti tra Scienza e Società, tenendo come riferimenti gli avvenimenti sociali e culturali più attuali. Si riconferma il format delle passate edizioni: le conferenze della mattina saranno dedicate a un pubblico di studenti degli istituti d’istruzione superiore di tutta Italia, mentre quelle pomeridiane e serali si rivolgeranno a un pubblico adulto. Tutti gli incontri, comunque, sono gratuiti e aperti a tutti. Gli incontri sono suddivisi in quattro aree tematiche: Scienza e società, Fisica del XXI secolo, Vita, Matematica e società. L’ingresso è gratuito a tutte le conferenze e a tutti gli eventi collaterali. Si possono prenotare posti in sala per tutte le conferenze tramite il sito web www.festascienzafilosofia.it, mentre 20 conferenze saranno trasmesse in diretta streaming online.

La “nuova” Festa_ Quest’anno Festa di Scienza e Filosofia si presenta in una veste completamente rinnovata. Un restyling significativo per le interfacce web: un sito totalmente modificato, arricchito di contenuti in continuo aggiornamento, social network divenuti punti di riferimento e dibattito per gli utenti, grazie anche al lancio del nuovo hashtag #FSF2013 già molto digitato su Twitter. Una svolta social per attrarre maggiormente i giovani studenti, rispondendo alle loro necessità formative. Per questo, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, la Festa ha iniziato a coinvolgere gli studenti umbri sin da febbraio, con un ciclo di 16 conferenze propedeutiche. Inoltre, dal 1° aprile, i ragazzi sono protagonisti del progetto Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia: iniziativa di giornalismo digitale sui temi più affascinanti della scienza per stimolare la curiosità dei giovani e premiare il loro talento.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*