La Festa della cipolla di Cannara diventa hi-tech e apre a ‘gemellaggi di gusto’

(umbriajoural.com) by Avi News PERUGIA – Regina incontrastata di un happening  gastronomico e di valorizzazione dell’intero territorio cannarese, la cipolla si accinge anche quest’anno ad essere cucinata, raccontata e fotografata per la 34ª Festa della cipolla a Cannara dal 3 al 7 e dal 9 al 14 settembre. Undici giorni, all’interno del cartellone del Settembre cannarese, dedicati alla pregiata produzione agricola, che sono stati presentati venerdì 29 agosto, alle 11, a Perugia, dal sindaco di Cannara, Fabrizio Gareggia, dall’assessore alla cultura del Comune di Cannara, Adalgisa Masciotti, e dalla presidente dell’ente organizzatore, Lorena Felicetti. Tra le novità svelate c’è la nuova applicazione ‘CipollApp’ per smartphone, con cui seguire gli eventi collaterali della festa o sfogliare i menù di primi e secondi piatti, compreso il dessert, a base di cipolla, che verranno preparati tutte le sere, dalle 19.30, dai cinque stand gastronomici (Al cortile antico, Il giardino fiorito, Il rifugio del cacciatore, El cipollaro, La taverna del castello), oltre che dai due punti ristoro, La locanda del curato e La tana  di pinocchio. L’Onion disco pub provvederà invece ad allietare le serate della kermesse con musica e intrattamento, tra cui lo show dei ‘7 Cervelli’ nella giornata finale della festa, domenica 14. Inoltre, attraverso l’app sarà possibile partecipare al concorso fotografico ‘Scatta il selfie della cipolla’ e vincere una cena per sei persone. Oltre all’innovazione e alla tecnologia, questa è l’edizione dedicata alla valorizzazione del prodotto in sé e dell’aspetto storico e culturale della città, come ha sottolineato il sindaco di Cannara. “Nel primo caso – ha detto Gareggia – sarà funzionale il gemellaggio che ci accingiamo a stipulare entro il 2015 con il comune statunitense di Walla Walla, nello stato di Washington, capitale della produzione della cipolla negli Stati Uniti. Per quanto riguarda, invece, la valorizzazione, in particolare, di uno dei luoghi francescani di Cannara, Piancarda, durante la festa raccoglieremo le firme per la sua partecipazione al concorso dei Luoghi del cuore del Fondo ambiente italiano”. Tra i siti culturali che rimarranno aperti durante la manifestazione c’è anche il museo civico che ospiterà tra l’altro alcune mostre di artisti locali, tra cui quella curata dal maestro Paolo Massei, ‘In cipolla rossa veritas’, nell’ambito del ‘Menù artistico-letterario’. Un progetto che nasce dal ‘Gemellaggio di gusto’ fra i Comuni di Cannara, Monteleone di Spoleto, Trevi e Sant’Anatolia di Narco grazie al quale, giovedì 11 settembre, alle 17.30, si potranno degustare i prodotti tipici delle diverse località umbre abbinati tra di loro in un menù appunto singolare. Infine, come ha sottolineato la presidente dell’ente organizzatore, la festa non abbandona la solidarietà. “Si rinnova – ha detto Felicetti – la collaborazione con l’Associazione umbra per la lotta contro il cancro grazie all’iniziativa ‘Aggiungi 1 euro al tuo menù’ e con l’associazione del territorio Free time, a cui dobbiamo l’organizzazione degli eventi in programma e con cui raccoglieremo fondi per donarli in beneficienza”. Alla manifestazione infatti faranno da contorno numerosi spettacoli di danza e concerti, mentre per le vie del centro si ripeterà il mercatino di oggettistica e prodotti tipici.

Il cartellone del Settembre cannarese sarà anticipato, infine, domenica 31 agosto dalla ‘Night line museum’, l’appuntamento in notturna per reinterpretare le architetture con proiezioni in 3D, video istallazioni, performance e live painting.

Maria Galeone

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*