FareNight a Perugia

farenight(umbriajournal.com) PERUGIA – La validità di un progetto culturale necessita, oltre a una forte
componente di qualità e di innovazione nella proposta, di una proiezione
nel lungo periodo: in esso, infatti, si esplica la volontà, da parte
di una pubblica amministrazione, di combattere l’emarginazione sociale
e il bisogno di consumo culturale espresso anche da nuovi settori
di pubblico un tempo non considerati come potenziali fruitori.
La capacità di questi progetti di radicarsi nel territorio cittadino favorisce
la trasformazione di una manifestazione da semplice e fuggevole
momento di evasione a vera e propria politica culturale, condotta
al fi ne di indurre e valorizzare una serie di cambiamenti: dell’off erta
esistente e della sua fruizione; della città e dei suoi abitanti.
Il carnet di eventi che ormai da anni anima l’estate perugina attrae
una varietà di platee, diff erenti per formazione, abitudini e provenienza,
chiamate a essere destinatarie di spettacoli allestiti sia nei luoghi
del centro della città, sia nelle sue propaggini. La trasformazione della
platea da semplice spettatrice a reale protagonista della manifestazione
diviene parte integrante del progetto: conferire ai diversi pubblici
il compito, la possibilità, il potere di interpretare una nuova modalità
di riappropriazione e utilizzo della cultura e dello spazio urbano che
si sviluppa in diversi percorsi di fruizione e divertimento.
FareNight 2013 off re un ventaglio di opportunità per vivere
costruttivamente la città nel suo divenire, proposte ambiziose e innovative
al pari di conferme e ritorni: si inaugura con la Mezzanotte bianca,
si ripropongono Voci ‘e notti, Eccentrica Cultura, Figuratevi – Festival
delle Figure Animate, kermesse di teatro di fi gura per i più piccoli.
Prosegue la programmazione del Teatro del Drago, e si conferma
l’appuntamento del 10 agosto con la Notte delle Stelle, quest’anno
affi data all’ironico e poliedrico Max Gazzè.
Un pensiero a parte merita Palazzo Della Penna – Centro di Cultura
Contemporanea, protagonista a chilometri zero dell’off erta culturale,
innovato, rinnovato e proiettato al futuro.
Tutto ciò è possibile anche grazie all’impegno di chi crede nella città
e nei suoi abitanti: persone e associazioni culturali che quotidianamente
lottano per off rire a Perugia un panorama sempre avvincente, con radici
profonde eppure sempre attuale assieme ad aziende che concretizzano
nel mecenatismo culturale la declinazione etica del proprio essere impresa,
confi dando nel progetto di Perugia città colta, sorridente, solidale.
Il tutto, ovviamente, pensando e continuando a lavorare alla candidatura
a Capitale Europea della Cultura per il 2019.
Non ci resta che augurarvi buon divertimento!

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*