Ensemble barocco della Nuova Orchestra Scarlatti al Festival delle Nazioni

Festival delle Nazioni: Il concerto di ieri sera, sabato 30 agosto, nella Chiesa di San Michele di Citerna con l’Ensemble barocco della Nuova Orchestra Scarlatti, il soprano Cristina Grifone e Tommaso Rossi solista ai flauti dolce e traversiere. Aldo Sisillo, direttore artistico del Festival delle Nazioni, ha introdotto il concerto raccontando le vicende del Convento di San Gregorio Armeno di Napoli, nato per iniziativa di un gruppo di suore basiliane armene in fuga dalle persecuzioni di Costantino Copronico detto l’Iconoclasta.

Le suore portarono con sé una reliquia preziosissima, il cranio di San Gregorio l’Illuminatore, vescovo della Chiesa armena, che indusse il re Tridate III alla conversione al Cristianesimo di tutta la nazione nel 301 d.C.

Il convento, dopo il passaggio alla regola benedettina, divenne poi uno dei più ricchi e importanti di Napoli. Vi si svolgeva un’intensa attività musicale, in parte legata alla liturgia, in parte scandita da concerti di musica profana, che vedeva ingaggiati importanti musicisti e gruppi orchestrali.

Il concerto dell’Ensemble barocco della Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli, reso possibile grazie alla disponibilità e alla collaborazione del Convento di San Gregorio Armeno e della Soprintendenza archivistica per la Campania, ha permesso al pubblico di immergersi per un’oretta nel mondo musicale del convento partenopeo, eseguendo alcune delle pagine conservate nell’archivio del monastero e non ancora catalogate: composizioni dedicate a suore particolarmente portate per il canto o abili nel suonare strumenti musicali, brani composti dalle stesse monache, o trascrizioni da opere famose, con i testi convertiti da profano a sacro, come “Che farò mesta e dolente” dall’Orfeo di Gluck divenuto “Che farò senza Euridice”.

Il pubblico entusiasta che ha gremito la Chiesa di San Michele ha richiesto due bis e l’Ensemble con i solisti lo ha accontentato interpretando un brano dal Riccardo I di Haendel e una ninna nanna di Emanuele Barbella.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*