Primi d'Italia

Enologica 2017, il Sagrantino festeggia 25 anni di denominazione Docg

“Modello di crescita che lo ha portato a diventare ambasciatore dell’Umbria nel mondo”. A Montefalco torna la Festa della vendemmia con canti e balli che celebrano il pregiato vino

(umbriajournal.com) by AVInews MONTEFALCO – “Un modello che viene esportato in tutto il mondo, frutto di condivisione tra i produttori e la realtà sociale che ha portato alla promozione di tutto il territorio, della cultura, del paesaggio, dell’ambiente di Montefalco”. Il sindaco Donatella Tesei ha aperto i lavori del convegno ‘Ieri, oggi e domani: la Docg Montefalco Sagrantino’ in occasione di Enologica, l’evento dedicato a questo pregiato vino che quest’anno festeggia 25 anni dalla denominazione Docg che ha contribuito alla creazione di un vero e proprio sistema Sagrantino. “Quest’anno è una edizione speciale che vede protagonisti i produttori – ha proseguito il sindaco – che hanno voluto condividere un momento di riflessione intorno ad un vino che oggi è diventato ambasciatore della regione Umbria nel mondo”. Moderatore del convegno il direttore del Corriere dell’Umbria Anna Mossuto, con interventi del professor Luigi Gambacurta, esperto di usi e costumi del mondo contadino montefalchese, del dirigente della Regione Umbria Antonelli e Jacopo Cossater, Wine blogger e giornalista.

‘Ieri, oggi e domani: la Docg Montefalco Sagrantino’. La conclusione del convegno è stata affida al presidente del Consorzio tutela vini Montefalco Amilcare Pambuffetti. “Il Consorzio oggi è importante – ha affermato – ma dovremmo pensare al futuro e a quello che potrà accadere. Ci troviamo di fronte ad uno sviluppo tecnologico che ci porterà nei prossimi anni a dei grandi cambiamenti. L’aspetto innovativo sarà un elemento essenziale del futuro, che può essere interpretato singolarmente, oppure tutti insieme come Consorzio. Dovrà essere innovato e rivoluzionale il sistema commerciale, capire quali sono i prossimi investimenti che dovranno guardare a lungo termine: il Consorzio ha la necessità fisica di immaginar grandi progetti collettivi, di uno spazio lungo che abbia capacità di durare anni”. “Devo ringraziare tutte le aziende – ha concluso il presidente –. I produttori stanno facendo la loro parte, il sindaco sta dando il massimo. Ma è necessario un salto intellettuale, una sintesi fra nuove e vecchie generazioni per progettare i prossimi anni. Questi sono i termini e i nostri punti di riferimento”.

Domenica 17 settembre. Il programma prosegue domenica 17 settembre con il ‘Sagrantino Bike Tour’, percorso in mountain bike con pedalata assistita alla scoperta dei sentieri caratteristici della Strada del Sagrantino, e il coking show con lo chef Angelo Franchini e il presidente della Fondazione italiana sommelier Umbria Davide Marotta che proporranno due piatti a base di tartufo in abbinamento ai vini di Montefalco. L’appuntamento è alle 12.30 nello storico Complesso Sant’Agostino. Qui, inoltre, saranno allestiti il Banco d’assaggio dei vini di Montefalco, la mostra fotografica ‘Il Montefalco Sagrantino Docg’, La taverna del Sagrantino e l’area espositiva artigianale e gastronomica ‘Artigiani del gusto/L’arte del vino’. Da non perdere, alle 11, nella Sala consiliare, la degustazione guidata da Antonio Boco ‘Sagrantino: la storia e il tempo’, verticale storica di Montefalco Sagrantino Docg dall’annata 1998 alla 2010.
Festa della vendemmia. A chiudere Enologica 2017 sarà la Festa della vendemmia, una rievocazione popolare che ricrea l’atmosfera di gioia e di prosperità di questo angolo dell’Umbria che ha fatto nascere il prestigioso vino Sagrantino. Presente anche la troupe della Vita in diretta, il programma televisivo di Rai Uno che riprenderà i momenti più importanti della Festa che sarà trasmessa lunedì alle 14.30. La Feste della vendemmia si svolge in piazza del Comune e ad aprire la manifestazione sarà il gruppo ‘Canto popolare di Giano dell’Umbria’ che alle 14 intratterrà il pubblico con canti e balli della tradizione popolare contadina fino all’arrivo dei carri della vendemmia previsto per le 15. I carri allegorici realizzati da ciascuna delle frazioni in cui è suddiviso il territorio di Montefalco si posizioneranno in piazza del Comune secondo un ordine precedentemente stabilito. I figuranti presenti nei vari carri saranno impegnati a interpretare ciascuno la scena scelta per il proprio carro, intrattenendo il pubblico con canti e balli. La presentazione della manifestazione sarà affidata a Simona Fiordi. Come da tradizione, il sindaco Donatella Tesei e agli assessori comunali attenderanno e saluteranno i carri dalla terrazza del palazzo comunale.
Le cantine che partecipano. A completare il cartellone di appuntamenti in programma, gli eventi organizzati dalle cantine produttrici per accogliere pubblico e addetti ai lavori a partire dalla prima giornata di Enologica. Di seguito, la lista delle 28 cantine aderenti ad Enologica 2017: Antonelli, Arnaldo Caprai, Benedetti E Grigi, Briziarelli, Castelgrosso, Colle Ciocco, Colle Mora, Dionigi, Fattoria Colsanto, F.lli Pardi, Fongoli, Le Cimate, Lungarotti, Milziade Antano, Moretti Omero, Napolini, Perticaia, Rialto, Romanelli, Ruggeri, Scacciadiavoli, Tenuta Alzatura – Cecchi, Tenuta Castelbuono, Tenuta Rocca Di Fabbri, Terre De La Custodia, Terre dei Capitani Pennacchi, Terre Dei Trinci, Viticoltori Broccatelli Galli.
Info. È possibile consultare il programma completo della manifestazione e gli eventi in cantina sul sito di Enologica Montefalco.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*