Enogastronomia, “l’Uva nel Bicchiere” di Teresa Severini Lungarotti, esce l’edizione francese

du raisin au verreUMBRIA – Non si ferma “L’uva nel bicchiere/Guida Gaia ai segreti del vino” di Teresa Severini Lungarotti, fortunato libro che, nella doppia edizione italiana ed inglese, si aggiudicò nel 2012 a Parigi il “Gourmand Cookbook Award” e, nel dicembre 2013, si è guadagnata la Gran Menzione nel Premio Internazionale assegnato da “Oiv” (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin): esce infatti in edizione francese per i tipi di Féret, “Du raisin au verre/ Le vin expliqué au débutants”, traduzione di Florence Dubourdieu, il volume che, in piana forma narrativa, spiega in modo semplice ed esatto le tecniche della coltivazione della vite e della produzione del vino, un “vademecum” che introduce nell’affascinante mondo della vitivinicoltura anche profani e principianti, fornendoli di un bagaglio di nozioni attraverso una leggerezza di esposizione, che nulla toglie al rigore scientifico. Illustrato da Luciano Carrera, il libro è una sorta di ipertesto, in cui le immagini, intrecciandosi con le parole, giocano un ruolo essenziale nella struttura complessiva.

“È una soddisfazione che mi viene dalla Francia – dice l’autrice, che con la sorella Chiara dirige l’azienda di famiglia “Cantine Lungarotti” di Torgiano -, e che dunque mi dà ancòra più soddisfazione, visto il mio legame con un paese, in cui, dopo essermi laureata, ho seguito, a Bordeaux, un corso di specializzazione. E proprio di Bordeaux – racconta – è la casa editrice Féret, che mi ha contattata dopo il conseguimento del ‘Gourmand Cookbook Award’. La traduzione è stata curata da Florence Dubourdieu, mia cara amica, e moglie di Denis Dubourdieu, professore di Enologia all’Università di Bordeaux e direttore dell’Istituto di Scienze della Vigna e del Vino della stessa università, un istituto di ricerca multidisciplinare, al servizio dei produttori sia per quanto riguarda le tecnologie che l’economia aziendale”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*