Corciano Festival, venerdì 12 agosto tra storia e musica

Il Corciano Festival ospita la prima mondiale della ripresa moderna delle “Canzoni da tavola” di Francesco Morlacchi

Corciano Festival, venerdì 12 agosto tra storia e musica. Riflettori puntati sulla storia e sulla musica. La giornata di venerdì 12 agosto del Corciano Festival 2016 alle 18.00, nella Sala del Consiglio comunale “Alessandro Truffarelli”, ospita la ricerca storica della professoressa Annie Regond della Università di Clermont-Ferrant (Overnie – Francia) “La Battaglia di Lepanto, una rappresentazione impossibile”. Alle 20, come sempre, l’apertura Taverna del Duca.

Alle 21.15, in piazza Coragino, il concerto della Corciano Festival Orchestra diretto da Andrea Franceschelli e dedicato al clarinettista e compositore Ciro Scarponi nel decennale della scomparsa. In programma, in prima mondiale, la ripresa moderna, a cura della professoressa Biancamaria Brumana, delle “Canzoni da tavola” composte da Francesco Morlacchi nel 1812 per i bagni di Tharandt, località termale nei pressi di Dresda frequentata anche da Goethe, Schiller e Kleist. Il manoscritto, unico, inedito e autografo, è stato ritrovato e acquisito nello scorso aprile. Il concerto vedrà la partecipazione del Coro dell’Università degli Studi di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini.

“Il dedicatario della canzone trovata nel terzo manoscritto -spiegano dall’Università degli Studi di Perugia- è il gestore dei bagni, Carlo Pusinelli, originario di Nesso sul lago di Como trasferitosi a Dresda nel 1809. Il nipote di Pusinelli, il dottor Anton Pusinelli (1815-1878), fu in stretti rapporti di amicizia con Wagner (l’epistolario è costituito da un volume di oltre 300 pagine)”.

E ancora: “Il testo della canzone è dovuto allo stesso Morlacchi e non presenta particolari pregi poetici oltre ad avere una versificazione non perfetta. Esso vuole essere un omaggio sentito e festoso a Pusinelli che rigenera il corpo e lo spirito dei suoi ospiti. La composizione, suddivisa in tre parti, prevede un organico di soli, coro e orchestra di strumenti a fiato con banda turca, particolarmente adatto al clima festoso ed, eventualmente, ad una esecuzione all’aperto”.

Nell’intervallo del concerto si terrà la presentazione della nuova edizione del volume di Lorenzo Della Fonte “La Banda: orchestra del Nuovo Millennio. Storia della letteratura originale per l’orchestra e l’Ensemble di Fiati”, Jocker edizioni 2016.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*