Corciano Festival e Agosto Corcianese al via sabato 6 agosto

Inaugurazione delle mostre e il concerto dedicato ad Ascanio della Corgna

Corciano Festival e Agosto Corcianese al via sabato 6 agosto
CorcianoFestival

Corciano Festival e Agosto Corcianese al via sabato 6 agosto Prenderà il via sabato 6 agosto alle 17,30 al Chiostro del Palazzo Comunale l’edizione 2016 del Corciano Festival. La 52esima edizione dell’Agosto Corcianese è dedicata ad Ascanio della Corgna e alla celebrazione dei 500 anni dalla nascita. Fino al 21 agosto il borgo di Corciano ospita un programma artistico di alta qualità: dalle tante esposizioni artistiche ai numerosi concerti che attraverseranno ogni genere musicale, dal teatro con il Decameron di Boccaccio alla sezione dedicata alla letteratura con dibattiti sul tema e presentazioni di libri fino alle affascinanti rievocazioni storiche in costume del ‘400 che, come ogni anno, si svolgeranno dal 13 al 15 agosto. Una vera e propria festa dell’arte e della cultura da scoprire e da vivere tra i palazzi medievali e le opere d’arte del centro storico.

L’INAUGURAZIONE – Diverse le mostre che saranno inaugurate nella giornata di sabato. La Chiesa di San Francesco ospiterà fino al 2 ottobre l’esposizione “Ascanio della Corgna, i Turchi e la battaglia di Lepanto”, a cura di Tiziana Biganti, Giovanni Riganelli e della Società Bibliografica Toscana. La struttura portante della mostra sarà costituita da alcuni volumi del secolo XVI alternati a documenti d’archivio, dipinti, stendardi, armi e altri cimeli che contribuiranno a delineare la figura del Capitano di ventura Ascanio.

In centro storico, invece, troverà spazio la mostra collettiva “Fiero Condottiero: Allegorie tra arte e design su Ascanio della Corgna”, visitabile fino al 21 agosto. L’esposizione, curata da Andrea Baffoni e Francesca Duranti, affronterà il tema del “guerriero” inteso metaforicamente come spunto per riflettere sulla condizione del ‘fare arte oggi’, o più opportunamente del ‘vivere oggi’; è composta dalle opere degli artisti Giuliano Andreassi e Federica Braconi, Alessandra Baldoni, Cristiano Carotti, Filippo Fanini, Roberto Ghezzi, Pierre Moretti, Laura Patacchia, Yelena Panikovik, Frikete Topalli, Skizzo e da quelle degli studenti del corso di Fotografia del Nid Federica Lampone, Barbara Delli Franci, Valeria Schettino, Irene Marchionni, Valentino Petrosino, Eleonora Reali e Giorgia Marcucci.

E ancora. Alla Sala del Consiglio “Alessandro Truffarelli” il Centro Internazionale per la pace fra i popoli di Assisi presenta “Orme del III millennio”. Le 16 litografie di Aldo Canzi saranno esposte al pubblico fino al termine del Festival. All’archivio del concorso, in corso Rotelli 10, spazio alla mostra “La banca dei Saperi”, con il sostegno di BCC Umbria a favore dell’editoria per la promozione e la conoscenza del territorio.

In programma per la prima giornata del Corciano Festival 2016 anche l’apertura della Taverna del Duca alle ore 20 e il concerto di inaugurazione dedicato ad Ascanio della Corgna, che apre la sezione musicale curata dal Maestro Andrea Franceschelli. Appuntamento alle 21.15 in Piazza Coragino con il concerto-spettacolo sulla commedia “Honesta Schiava” di Girolamo Pico da Sansepolcro (1601). L’ideazione e l’adattamento del testo sono a cura di Biancamaria Brumana, Ordinario di Storia della musica all’Università degli Studi di Perugia. Sul palco Nicola Di Filippo, sopranista, l’Ensemble Nova Alta, l’Ensemble Suono Giallo, Matteo Magna (voce recitante) e Mauro Speziali (narratore). Musiche di Claudio Monteverdi Emilio de’ Cavalieri, Francesco Cavalli, Carlo Pedini, Fabrizio De Rossi Re, Angelo Benedetti. Scene e costumi di Cinzia Verni.

[/su_document]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*