Corciano, il 19 e 20 marzo torna Uovo d’artista

Assessore Lorenzo Pierotti, ci aspettiamo di replicare e superare il successo del 2015

Corciano, il 19 e 20 marzo torna Uovo d’artista

L’obiettivo è replicare e, se possibile superare, il successo del 2015. A Corciano torna per il secondo anno ‘Uovo d’Artista’ e lo fa nel fine settimana precedente la Pasqua, il 19 a 20 marzo, coincidente pure con la Festa dei Papà. Da quanto si sottolinea negli uffici comunali, l’intento è già parzialmente raggiunto, perché se nel 2015 furono 30 gli artisti impegnati a dipingere nel borgo storico le uova in ceramica poi battute all’asta, per il 2016 se ne sono già iscritti una cinquantina. Non è l’unica novità, l’appuntamento coordinato da “La Bottega del Pittore” con il supporto dell’energica Stefania Natalicchi, passa da una a due giornate. “Le botteghe rimarranno aperte in tutto il Borgo – dice l’assessore Lorenzo Pierotti, che della manifestazione è il nume tutelare – e tutti i nostri artisti dipingeranno dal vivo le uova in ceramica, dall’altezza di 40 cm, messe a disposizione dall’amministrazione e che nel pomeriggio di domenica verranno messe all’asta.

Nel Chiostro del Palazzo comunale, invece – prosegue – lo scultore umbro Paolo Bollerani mostrerà le sue tecniche al pubblico, realizzando dal niente un’opera a tema, ricca di suggestioni. Anche Piazza dei Caduti vibrerà all’unisono con i bambini, sollecitati a realizzare il loro uovo d’artista, in questo caso in polistirolo ricoperto di gesso, dall’altezza di 10 cm, messo a disposizione sempre dall’organizzazione, al pari dei colori da utilizzare”. Per la coordinatrice Natalicchi, da giorni impegnata a predisporre l’accoglienza dei pittori “sarà un incanto vedere il Borgo palpitare d’arte, con personaggi di primo piano che dipingono, soddisfano le curiosità dei visitatori ed espongono le loro opere. Come già è accaduto nella prima edizione, avremo laboratori partecipatissimi, augurandoci che l’interesse travalichi i confini regionali visto che alcune delle realizzazioni battute all’asta volarono a Milano, Ancona, Venezia e Bolzano”.

‘Uovo d’artista’ si è rivelato un’ottima leva di marketing territoriale e l’assessore Pierotti conclude “mi piacerebbe che i turisti in visita nelle vie e piazze del Borgo, come già accaduto, si sentano ancora così ben accolti e coinvolti da mettere da parte borse e zaini, sedersi ai nostri tavoli e misurarsi con la decorazione del simbolo pasquale per eccellenza. Non dimentichiamo poi che lunedì 28 marzo, per celebrare la pasquetta e la tradizionale gita fuori porta, le botteghe torneranno ad aprirsi con le mostre statiche e le uova dipinte realizzate dai nostri ospiti”. Come di consueto tutti i musei del Comune resteranno aperti. Per informazioni e prenotazioni 075 5188255

Corciano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*