Ceri di Gubbio, presidente Marini: “Sono la storia della nostra regione e della città” [FOTO]

Sarà importante arrivare al riconoscimento dei Ceri come patrimonio dell'Unesco

Ceri di Gubbio, presidente Marini: "Sono la storia della nostra regione e della città"

Ceri di Gubbio, presidente Marini: “Sono la storia della nostra regione e della città”

Si rinnova il rito secolare di tradizione e fede dell’Alzata dei Ceri, a Gubbio. la piazza Grande ha accolto i Ceri, simbolo di una comunità e di una regione intera, omaggio ai valori di solidarietà e condivisione del vescovo Ubaldo. Il tempo ha concesso una tregua e come sempre nella gioia e nel tripudio di colori, le strutture lignee sono tornate a svettare.

La giornata è iniziata molto preso con la sveglia dei tamburini ai capitani e ai Capodieci. Poi la sempre emozionante visita al cimitero per ricordare i ceraioli che non ci sono più. Poi il cerimoniale sola consegna delle chiavi della città da parte del sindaco ai capitani e ai Capodieci. A vedere la cerimonia da Palazzo Pretorio, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, la presidente dell’Assemblea legislativa Donatella Porzi, il vicepresidente della Giunta Fabio Paparelli e il consigliere regionale Andrea Smacchi. Molti anche gli onorevoli, affacciati alle finestre Walter Verini, Adriana Galgano e i rappresentanti del Movimento 5 Stelle Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella. Presenti anche e il procuratore Cardella e il rettore dell’Università degli Stranieri Giovanni Paciullo.

“Sono a Gubbio dove si rinnova la straordinaria Festa della Corsa dei Ceri. I Ceri sono non la tradizione, ma la Storia di Gubbio e della nostra Regione”. È quanto scrive la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, oggi a Gubbio per partecipare alla Festa dei Ceri, in un post sul suo profilo personale di Facebook. “Dal 1160 – scrive la presidente, che sarà a Gubbio fino a domani per partecipare anche alle celebrazioni del Santo Patrono, Sant’Ubaldo – si rinnova ogni anno questa straordinaria festa religiosa e civile, popolare e emozionante.

Ma i Ceri sono anche lo stemma dell’Umbria, della Regione come istituzione. Sarà importante con il Comune di Gubbio e con il Ministero dei Beni e attività culturali arrivare al riconoscimento Unesco. Ed ora Eccoli…”.

La presidente Marini ricorda poi che “oltre quaranta anni fa l’Umbria intera, attraverso il Consiglio regionale, decise e scelse un simbolo che doveva rappresentare l’identità regionale: ‘I tre Ceri di Gubbio’. Ho sempre detto, e mi piace ripeterlo oggi, nel giorno della Festa, che questo simbolo è quello che meglio e più di altri riesce a fare sintesi, come si dice, dell’identità di un’intera comunità regionale. Dunque le ragioni che spinsero allora, verso questa scelta, i nostri “padri costituenti” di quella stagione del regionalismo – conclude – sono ancora oggi valide ed attuali”.

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*