La Cavallina Bianca, Via Lattea, alla Mostra del Cavallo di Città di Castello

Via Lattea come Varenne. Bagno di folla per la cavallina bianca alla 48° edizione della Mostra Nazionale del Cavallo che si tiene a Città di Castello fino a domani. La grande e affermata manifestazione, che ha appena aperto i battenti, ha già registrato un grande interesse per “Via Lattea”, la cavallina albina, nata ad Assisi nella scuderia ai piedi della Basilica di San Francesco, il cui nome è stato svelato alla stampa proprio nei giorni scorsi nel corso di un incontro per la presentazione del libro titolato «La scuderia dei miracoli» (Futura Edizioni). Il volume, dedicato ai cavalli ‘super’ dell’allevamento di Sergio Carfagna, è realizzato da Marco Vinicio Guasticchi (presidente della Provincia di Perugia, membro della direzione nazionale del Pd e renziano della primissima ora) e dal giornalista Giorgio Galvani e contiene magnifiche foto di Marco Agabitini e di Enzo De Nardin. Un evento speciale e rarissimo, quello della nascita della puledra bianca, ritenuto quasi ‘un segno divino’, l’ultimo ‘miracolo’ della scuderia di Carfagna: i suoi genitori infatti sono scuri come la “pece”.

Via Lattea è nata da ‘mamma’ Melodiass, fattrice con ottimi trascorsi sulle piste di trotto, mentre il suo papà è Gruccione Jet, altro assiduo frequentatore degli ippodromi. Un evento unico in Italia e in Europa: a livello internazionale sono riportati solo due casi nello Standardbred: una femmina nata nel 1998 in Canada e un maschio nato nel 2012 nel New jersey. Via Lattea non è soltanto sotto la lente di ingrandimento della scienza, ma è ‘sotto osservazione’ anche da parte dei media.

Già piccola star, ha collezionato servizi sui Tg e foto sui giornali, ha un sito internet, una colonna sonora e tanti like sui social. Anche alla Mostra Nazionale di Città di Castello, dove e’ come sempre accompagnata dalla mamma da cui non si separa mai, Via Lattea non ha smentito la sua fama. Nel corso di questa nuova uscita ufficiale, ha mietuto attestazioni di affetto e di grande ammirazione. Collocata nello stesso box che tre anni fa occupò Varenne, il mitico “Capitano” ormai entrato a pieno titolo nella leggenda dell’ippica, Via Lattea ha attirato non solo l’attenzione dei tanti bambini presenti, controllati a fatica da Sergio Carfagna, ma anche la curiosità di numerosi adulti che hanno voluto farsi un selfie accanto a lei. Ad ammirarla in tanti: il presidente della Provincia Marco Vinicio Guasticchi, il giornalista Giorgio Galvani, il presidente della Mostra del Cavallo Fausto Bizzirri. Via Lattea, una nuova speranza per l’ippica: padre Danilo Reverberi, il frate francescano, vero e proprio team manager della scuderia, ne vuole fare una ‘mascotte’ per rilanciare il settore, Sergio Carfagna farà di tutto per vederla correre, al di là della sua diversità che, invece, può davvero costituire una risorsa. E Giampiero Minnucci, driver romano, che con Varenne ha vinto tutto quello che c’era da vincere si prenota per guidarla e farla entrare nella leggenda del trotto.

[divider]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*