Pronti a partire i carri per il Carnevale dei bambini di Acquasparta

carnevale di acquasparta 2016

Carri allegorici ispirati a cartoni animati, musica  e taverne nella 23esima edizione – Domeniche all’insegna del divertimento 24, 31 gennaio e 7 febbraio nel borgo ternano

(umbriajournal by Avi News) – PERUGIA Ultimi ritocchi ai carri allegorici nella zona industriale e poi tutti in marcia verso il centro abitato di Acquasparta che domenica 24, 31 gennaio e 7 febbraio ospiterà la 23esima edizione del Carnevale dei bambini, con ingresso libero. Organizzata dal Comitato per il Carnevale di Acquasparta e patrocinata dal Comune e dalla proloco, l’edizione di quest’anno prevede tre carri principali che sfileranno lungo via Cesare Battisti mentre gli altri cinque minicarri nel centro storico del borgo ternano, per un percorso di circa 800 metri. I primi sono ispirati uno a Masha e Orso insieme alle Tartarughe Ninja, un altro a Frozen, il Regno di ghiaccio e un altro ancora, più ‘classico’, al teatro delle maschere italiane. I secondi, i minicarri, sono intitolati Brucomela, La Regina del mare, Il trenino, My little pony e Le tazze girevoli.

La preparazione dei carri Una decina le persone che collaborano alla realizzazione dei carri allegorici. “C’è chi salda, chi lavora la cartapesta, chi è addetto alla verniciatura, chi dà una controllata al motore delle vetture che porteranno in giro le maschere – ha raccontato Sergio Saveri, coordinatore del Carnevale –. C’è tanto lavoro dietro la manifestazione per la quale ci mettiamo all’opera fin dalla primavera dell’anno precedente. In mezzo c’è anche la preparazione del settimo carnevale estivo, il 14 agosto, che prevede la sfilata notturna e i fuochi d’artificio”.

Oltre 10mila presenza previste Venti quintali di coriandoli, tanti gadget, peluche, palloni e caramelle attendono i bambini che parteciperanno alla festa accompagnati dagli adulti, per una stima di oltre 10mila presenze previste.

A fare da cornice all’evento, anche esibizioni di orchestre dal vivo. In particolare il 24 gennaio ci sarà lo spettacolo della banda musicale santa Cecilia di Montecchio e delle majorettes ‘Le Spartanes’ di Acquasparta. Il 31 gennaio sarà la volta del gruppo ‘La Racchia’ di Collescipoli che passerà il testimone, domenica 7 febbraio al gruppo bandistico Città di Acquasparta in compagnia, nuovamente, delle majorettes.

La taverna Da venerdì 29 gennaio a domenica 7 febbraio, inoltre, sarà attiva la taverna dove si potrà cenare con un menù a base di piatti tipici umbri. La stessa sarà aperta anche a pranzo domenica 31 gennaio e 7 febbraio. In ogni caso, è necessaria la prenotazione. In caso di maltempo la sfilata dei carri sarà riproposta il 14 febbraio. Per informazioni: www.carnevaleacquasparta.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*