Carnevale 2017, presentato il programma della 38 esima edizione di San Sisto e di Perugia FOTO

Le attività in centro storico prenderanno il via già da sabato 11 febbraio con la mostra Atmosfere di Carnevale

Carnevale 2017, presentato il programma della 38 esima edizione di San Sisto e di Perugia PERUGIA – Si è tenuta questa mattina alla Scuola media di San Sisto la conferenza stampa di presentazione del ricco programma della trentottesima edizione del Carnevale di San Sisto, che è stata anche occasione per l’illustrazione degli appuntamenti del Carnevale di Perugia 2017, organizzato dall’Associazione I Rioni del Carnevale di San Sisto e dal Tavolo delle Associazioni del Centro storico di Perugia. All’incontro hanno partecipato il Sindaco di Perugia Andrea Romizi, l’Assessore Cristiana Casaioli, Walter Ficola, Presidente dell’Associazione I Rioni di San Sisto, insieme ad altri rappresentanti dell’associazione stessa, Fabrizio Bovi, coordinatore del carnevale nelle scuole, Gianfranco Faina, in rappresentanza del Tavolo delle associazioni del centro storico, Armando Flores per il Rione di Porta Eburnea e Gioiella Casciari dell’Associazione Viva. “Il Carnevale di San Sisto è il carnevale della città -ha detto il Sindaco in conferenza- è la festa che il quartiere di San Sisto ha voluto condividere con il resto di Perugia, intorno alla quale si ritrova quel senso di appartenenza della comunità perugina, che è una.”

Un concetto ribadito anche dall’Assessore al Commercio Artigianato e Mobilità Cristiana Casaioli, per la quale San Sisto è passato da essere un quartiere dormitorio ad essere una zona viva e tra le più attive della città. “Il coinvolgimento delle scuole nel carnevale -ha sottolineato- è fondamentale per tramandare le tradizioni e il legame con il territorio. Famiglia, scuola e associazioni sono i protagonisti di questo percorso.” L’assessore ha quindi ribadito come l’attività comune e condivisa del Carnevale di San Sisto e di quello di Perugia in centro storico sia non solo un modo per rafforzare la tradizione carnascialesca della città, ma anche per rinsaldare i legami tra l’acropoli e la periferia.

“Il carnevale di San Sisto è la nostra locomotiva -ha spiegato, ricollegandosi alle parole dell’assessore, Gianfranco Faina, per le associazioni del centro storico- e noi ci siamo aggregati ben volentieri per andare avanti e dare impulso alle attività del centro, con un obiettivo comune, che poi si traduce nella grande sfilata del 25 febbraio in Corso Vannucci.” Infine, è intervenuto il Presidente dell’Associazione I Rioni del Carnevale di San Sisto, Walter Ficola, per ribadire il grande impegno che, ogni anno viene messo, per la realizzazione del Carnevale. “Dietro ogni carro c’è una ricerca, studi approfonditi e una grande manualità, che noi vogliamo trasmettere ai ragazzi attraverso i laboratori, perché i ragazzi sono il nostro futuro, sono quelli che porteranno avanti questa tradizione.

Non è un caso, infatti, che la conferenza si sia svolta proprio nella scuola media del quartiere. Come ha spiegato la Preside del plesso, la Prof.ssa Antonella Ubaldi, “gli alunni della scuola, coordinati dalle professoresse Mazzoni e Corti, hanno realizzato un proprio carro, che sfilerà insieme a quelli dei Rioni e che sarà chiamato Il carro delle Stelle, ispirato all’Astronomia, che è il tema del progetto didattico d’istituto di quest’anno.” Grande soddisfazione per questa esperienza è stata espressa dalla Preside Ubaldi, che ha tenuto anche a sottolineare come questa collaborazione nasca proprio dal desiderio di fare della scuola un punto di riferimento attivo e presente nel quartiere, che coinvolge i ragazzi che in quel quartiere vivono e le loro famiglie. Per la prima volta, il Carnevale di San Sisto 2017 avrà anche una sua colonna sonora dal titolo La Ballata dei carri di San Sisto, scritta e musicata da Mauro Pierucci, per tutti Maurino, che l’ha cantata questa mattina in anteprima in occasione dell’incontro.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione, per i ragazzi di porre domande e intrattenersi con il Sindaco sui temi di loro interesse e i programmi dell’amministrazione. Romizi li ha invitati a non vedere la politica come una “cosa per pochi” e distante, ma, al contrario, come un dovere di tutti nella vita di ogni giorno. Il Sindaco ha anche elogiato il lavoro delle associazioni che, attraverso il loro impegno volontario, si prendono cura e contribuiscono al miglioramento della città, sollecitando i ragazzi a prenderne esempio e ad impegnarsi in prima persona. Rispondendo alla domanda “Se dovesse realizzare un carro per il Carnevale di San Sisto, quale carro costruirebbe?” Romizi ha risposto: “MI piacerebbe un carro dove ognuno possa raffigurare un proprio eroe del quotidiano perché siamo troppo abituati a concentrarci sui cattivi esempi e a criticare e invece, vorrei che spostassimo l’attenzione sui buoni esempi e a loro ci ispirassimo.”

IL PROGRAMMA – Un’altra edizione del Carnevale particolarmente ricca, dunque, attende grandi e piccoli, con tanti appuntamenti in maschera, che avrà i suoi momenti clou nelle giornate del 19, 26 e 28 febbraio a San Sisto (quest’ultima data, con la sfilata in notturna), del 25 febbraio in Corso Vannucci, per chiudere poi il 5 marzo con l’immancabile appuntamento al Quasar Village. A San Sisto, i cinque rioni stanno dando gli ultimi ritocchi ai loro carri allegorici: il Rione Cedro, ad esempio, quest’anno si è lasciato ispirare da Supereroi come l’Incredibile Hulk o il potente Thor o, ancora, Ironman e Capitan America, tutti pronti a portare a termine l’ennesima missione -questa volta di divertimento e allegria- sul carro de I Cedro Avengers. Non da meno, il Rione Borgonovo, tenterà di catturare la simpatia di tutti i partecipanti al Carnevale con il carro ispirato al videogioco di realtà aumentata che ha conquistato milioni di appassionati in tutto il mondo: il Pokemon Go. La Fuga dal Circo della vita è invece il tema scelto dal Rione Perugia2 per il suo carro allegorico. Una fuga dalle paure e dalle catene per riappropriarsi della libertà di vivere senza timore le vie e le piazze cittadine. Mentre il Rione La Torre si è ispirato al celebre film Inside Out, per portare tutti i partecipanti alle sfilate verso un viaggio interiore tra le emozioni più nascoste, che come per incanto prendono forma e diventano visibili.

Infine, per il Rione Il Toppo sarà centrale il tema dell’amicizia, della complicità e della collaborazione, tutti valori a cui si richiama il cartone animato Pets, ma anche i tanti ragazzi del Rione per cui quei valori sono vere e proprie parole d’ordine nella vita di tutti i giorni. A San Sisto, dunque, il Carnevale prenderà il via Domenica 19 febbraio con la grande apertura alle 14,30 in Piazza Martinelli, la presentazione dei carri e la sfilata per le vie del quartiere. Sabato 25 febbraio, i carri si sposteranno in centro storico, portando tutta la loro allegria in Corso Vannucci. L’arrivo è previsto per le 10,30 in Piazza IV Novembre, dove i carri si lasceranno ammirare fino al pomeriggio alle 16,30, quando prenderà il via la sfilata fino a Piazza Italia. Ad accompagnarli il pubblico e i bambini di “Fantasie di Rio”, la sfilata in costumi brasiliani, organizzata dal Rione di Porta Eburnea. Altro appuntamento da non perdere, domenica 26 febbraio, l’immancabile Villaggio CosPlay, in Piazza Martinelli a San Sisto, che aprirà i battenti alle 11,00. Alle 14,30, la presentazione del concorso Perugia CosPlay, i cui vincitori saranno poi premiati nel corso dell’evento di chiusura del Carnevale, il 5 marzo al Quasar Village.

Domenica 26 febbraio, da Piazza Martinelli alle 15,00, ancora una sfilata dei carri per le vie di San Sisto, che sarà replicata in notturna Martedì 28, in omaggio al Martedì grasso, a partire dalle 20,30 circa. A chiudere in bellezza, il 5 marzo, i tanti appuntamenti al Quasar Village, con l’esposizione dei carri allegorici, i laboratori per bambini, la premiazione del concorso Perugia CosPlay e l’estrazione della Lotteria del Carnevale di San Sisto. Tanto divertimento e cioccolato Perugina per tutti.

Per il Carnevale di Perugia 2017, le attività in centro storico prenderanno il via già da sabato 11 febbraio con la mostra Atmosfere di Carnevale: costumi etnici e maschere dal mondo, a cura dell’Associazione Rione Porta Eburnea (Spazio Bazar, Via Eburnea, 1) e con la serata di musica e convivialità, organizzata dall’Associazione Borgobello al Circolo del Tempo Bono. Lunedì 13 febbraio alle 15,30, appuntamento con il laboratorio Costruiamo il costume di Carnevale, a cura dell’Associazione Vivi il Borgo, presso la Sala Millocchi in Corso Garibaldi, mentre martedì 14 sarà la danza ad essere protagonista con lo spettacolo Danz’Amore, organizzato presso il Teatro della Sapienza dall’Ass. Studio Danza Morlacchi in collaborazione con l’Ass. Porta Eburnea. Festa in maschera per i bambini, invece, domenica 19 febbraio all’Oratorio di Santa Cecilia, grazie alla collaborazione tra la scuola di musica La Banda degli Unisoni, l’Ass. Prezzemolo, il Teatro Rinoceronte e l’Ass. Priori. Altri appuntamenti anche giovedì 23 e venerdì 24 febbraio, rispettivamente con il Veglione di Carnevale organizzato dall’Ass. Borgobello presso il Ristorante ProTesto e con Storie di Carnevale: il circo in città, letture a cura del Teatro Rinoceronte. Sabato 25, oltre alla imperdibile sfilata dei carri allegorici in centro, la Biblioteca di San Matteo degli Armeni ospiterà Fiabe e favole, reading di brani di Gianni Rodari a cura del laboratorio di lettura di Caterina Fiocchetti e dell’Ass. Vivi il Borgo.

Alle 22,00 al Teatro Pavone torna lo storico Gran Galà della Croce Rossa Italiana, serata danzante in maschera a scopo benefico, realizzata dalla CRI e dal Comune di Perugia. Ultimi appuntamenti per il Martedì grasso, 28 febbraio, che chiudono in bellezza il Carnevale di Perugia 2017, alle ore 18,00 nell’Aula magna del Conservatorio Morlacchi, il Saggio musicale degli allievi del conservatorio stesso e, alle 20,00 alla Biblioteca di San Matteo degli Armeni Libro in maschera, l’originale festa in maschera ispirata a personaggi di libri e fiabe, a cura di Vivi il Borgo.

IL CARNEVALE DI SAN SISTO PER LE SCUOLE – Alle scuole dell’infanzia è anche dedicata la terza edizione di Colora il Carnevale, competizione artistica dedicata ai bambini, che dal 20 febbraio al 5 marzo potranno partecipare ai laboratori curati dall’Associazione I Rioni del Carnevale di San Sisto. Appuntamento giovedì 23, venerdì 24, lunedì 27 e martedì 28 febbraio, sabato 4 e domenica 5 marzo dalle 16,00 alle 19,00. L’Associazione I Rioni di San Sisto porta avanti specifici progetti per le scuole nel corso dell’A.S. 2016/2017, con programmi diversificati a seconda dell’età dei bambini. Per le scuole dell’infanzia si cerca infatti di favorire nei più piccoli la conoscenza e il senso di appartenenza al rione, attraverso la partecipazione ad un originale Gioco dell’Oca per conoscere San Sisto e i suoi Rioni. Per i bambini della Scuola primaria, si parte dalla manipolazione della cartapesta per arrivare a piccole ricerche sulle maschere italiane e la loro realizzazione grafica. Infine, per i più grandicelli delle Scuole Secondarie, ancora laboratori manipolativi dalla creta alla cartapesta, fino al coinvolgimento diretto dei ragazzi nei laboratori di realizzazione dei carri allegorici per la sfilata.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*