CariArte Perugia, il Bando tesi di laurea premia altri cinque giovani studiosi

Mercoledì 12 aprile, alle 11.00,  la presentazione delle pubblicazioni presso la Sala delle Colonne di Palazzo Graziani

CariArte Perugia, il Bando tesi di laurea premia altri cinque giovani studiosi

CariArte Perugia, il Bando tesi di laurea premia altri cinque giovani studiosi PERUGIA – Un lavoro di ricerca ed approfondimento che premia l’impegno di altri 5 giovani. Si conferma anche quest’anno il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia alla pubblicazione dei lavori di giovani studiosi che si sono aggiudicati il “Bando tesi di laurea”,iniziativa nata nel 2005 con l’obiettivo di valorizzare gli studenti che si sono impegnati in attività di studio tese a dare risalto e ad approfondire la storia di personaggi e monumenti del territorio.

Ad ottenere la possibilità di pubblicare il proprio lavoro, che entrerà a far parte delle due Collane editoriali realizzate dalla Fondazione che raccolgono tutte le tesi premiate, per questa edizione del bando sono: Sonia Sollevanti con  “L’incastellamento nei territori di Gualdo Tadino e Nocera Umbra tra Alto e Basso Medioevo”; Benedetta Ricci con “La decorazione a stucco negli oratori di Foligno tra Seicento e Settecento”; Stefano Ugolini con “La cultura peruginesca attorno alla Madonna del Feltro”; Alessandra Vergari con “Le Madonne col Bambino in grembo di tipo aquilano nella scultura rinascimentale in Valnerina e nell’Umbria meridionale” e Chiara Roscini Vitali con “Nigra sum sed formosa: analisi sulla presenza e sull’iconografia delle Madonne nere in Umbria”.

Le pubblicazioni saranno presentate nel corso di una conferenza stampa che si tiene il prossimo 12 aprile, alle ore 11.00, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Graziani (Corso Vannucci, 47), sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Interverranno: il Presidente dott. Giampiero Bianconi, il Segretario Generale dott. Fabrizio Stazi, i tre relatori prof.ssa Laura Teza, prof.ssaDonatella Scortecci, prof. Giancarlo Gentilini e i cinque autori delle tesi.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*