Primi d'Italia

Ballo dei Rioni, la vera protagonista è la Perugia di borghi e quartieri

A presentare l'evento Bruno Pilla, che ha scaldato la serata coinvolgendo i presenti

Ballo dei Rioni, la vera protagonista è la Perugia di borghi e quartieri PERUGIA – Un ballo tira l’altro e alla fine la serata di martedì grasso al Teatro del Pavone, organizzata da Perugia 1416 in sinergia con i cinque Rioni della città, è stata un successo. Nella prima edizione del “Ballo dei rioni”, la vera protagonista è stata la Perugia dei borghi e dei quartieri.

Una festa in allegria che ha richiamato centinaia di cittadini, residenti lungo le vie e non, perugini che nonostante i tanti appuntamenti organizzati per la ricorrenza, la pioggia e il freddo, non si sono voluti perdere l’appuntamento a sostegno del proprio Rione, indossando semplicemente ma simbolicamente un fazzolettone colorato al collo. Alta partecipazione quindi, ben oltre le aspettative: al di là delle prevendite, che già indicavano il pienone, sono stati in diversi a presentarsi “fuori lista”. Un’occasione socializzante, per stringere amicizie e fare anche nuovi soci. Il ricavato della serata, tolte le spese, sarà suddiviso per i cinque rioni, in ragione dei rispettivi biglietti venduti.

VIDEO

A presentare l’evento Bruno Pilla, che ha scaldato la serata coinvolgendo i presenti, riuscendo a trainare tutti in pista, ballando sulle note del trio “Uno Vale l’altro”, il complesso musicale che ha allietato l’evento proponendo balli di coppia e intramontabili brani tipici del Carnevale. Un coinvolgimento totale, che ha fatto anche salire sul palco i rappresentanti dei Rioni: tra i Consoli, c’erano quello di Porta Sole, Francesco Pinelli, di Porta Sant’Angelo, Francesco Tei (insieme al Priore Mattia Masotti), di Porta San Pietro, Francesco Berardi (con il consigliere Valentina Ercolani), di Porta Eburnea, Riccardo Canfora (e il Priore Stefano Cascianelli), mentre per Santa Susanna c’erano il Priore Mario Gambelunghe e Carmen Valigi (pro Console).

Tutti, nei loro brevi ma efficaci interventi, hanno ribadito con entusiasmo il risvolto positivo di un impegno finalizzato a dare un contributo alle proprie vie, a ricucire legami e occasioni di rivitalizzazione della propria città, sull’intero territorio. Fermamente convinti degli obiettivi che possono raggiungere nel tempo, in ognuno di loro è trapelato l’orgoglio nel sentirsi parte di un progetto che non solo sta andando avanti, ma come ha detto Pinelli “ha anche il merito di riunire le varie associazioni che coesistono dentro i vari Rioni” che, come evidenziato poi da Berardi “viste le varie occasioni di contatto, rappresentano ormai, tutti insieme, una grande famiglia”.

Prima del taglio del cinque torte, ognuna con raffigurato lo stemma di un Rione, allestite nel ricco buffet di dolci, bibite e spumante, è salita sul palco, Teresa Severini, presidente dell’associazione nonché assessore alla Cultura, che ringraziando i presenti per il sostegno e la larga partecipazione ha ufficialmente confermato Alexio Bachiorri come Braccio Fortebracci, presente anche lui per l’occasione. Una serata che ha ricaricato di entusiasmo i rionali a portarsi a casa il Palio 2017, quello che si contenderanno dal 9 all’11 giugno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*