Autori delle rose e florovivaismo al convegno internazionale di Avigliano Umbro

Patrocinato da Confagricoltura Umbria, a cura di Nicoletta Campanella per Nicla edizioni – Incontro tra esperti del settore mercoledì 16 settembre alle 15 al Cet – La scuola di Mogol

(umbriajournal.com) by Avi News AVIGLIANO UMBRO – Un momento di confronto e di scambio tra esperti e appassionati per parlare di florovivaismo italiano e diritto d’autore a esso legato, sottolineando gli aspetti culturali, tecnici, giuridici e sociali che interessano il mondo della rosa. È l’obiettivo del primo convegno internazionale Gli autori delle rose e il florovivaismo italiano che avrà luogo mercoledì 16 settembre, dalle 15, nella sede del Centro Europeo di Toscolano (Cet) – La Scuola di Mogol, ad Avigliano Umbro. Organizzato con il patrocinio di Confagricoltura Umbria, nasce a cornice dell’uscita del volume Rose Banksiae scritto da Nicoletta Campanella,  primo della collana La vie en roses della Nicla Edizioni.

Mogol. All’incontro, moderato da Rosa-Clot, direttrice del mensile Gardenia e delle riviste Bell’Italia e Bell’Europa, interverrà anche il maestro Mogol Giulio Rapetti, amante dell’arte e delle rose, con un intervento sul tema.

Omaggio a Gianfranco Fineschi. Previsto, inoltre, un omaggio alla memoria del professor Gianfranco Fineschi, artefice del Roseto di Cavriglia, il più importante al mondo di proprietà privata per le numerose varietà di rose antiche. Seguirà un momento musicale, legato a un’altra passione di Fineschi, la banda, con l’esibizione della Bandorchestra di Casteltodino-Quadrelli, diretta dal maestro Luciano Aquilini.

I relatori. Molte le autorità nel campo della rosa e del florovivaismo che prenderanno parte all’evento. Tra queste Andrea Mansuino, presidente di Ciopora, associazione mondiale degli ibridatori,  Beatrice Barni, erede e titolare dello storico vivaio toscano Rose Barni, Anna Peyron, firma del quotidiano La Stampa e vivaista esperta di rose, Charles Quest-Ritson, docente e traduttore di fama internazionale, autore di libri sulla storia di rose e giardini, direttore e membro del Consiglio della Royal National Rose Society e fondatore dell’Historic Roses Group, Nicoletta Campanella, giornalista e scrittrice. E ancora, Alberto Giuntoli, presidente della Società toscana di orticoltura, e Walter Branchi, compositore, musicista e rodologo.

Degustazioni con Confagricoltura Umbria. Al termine dell’incontro, nel parco nel Cet, sarà servito un rinfresco con musica dal vivo che darà l’occasione di degustare tipicità enogastronomiche di aziende agricole aderenti a Confagricoltura Umbria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*