Animale… a chi? L’evento a Ponte San Giovanni per promuovere l’adozione consapevole

Animale a chi? Evento Perugia

Animale… a chi? L’evento a Ponte San Giovanni per promuovere l’adozione consapevole –

Sabato 8 aprile si è tenuta la giornata dedicata agli amici a quattro zampe con l’evento “Animale…a chi?” organizzata da Eventi Diversi di Jesi.

L’evento patrocinato dal Comune di Perugia, Provincia di Perugia, Dipartimento di veterinaria dell’Università di Perugia, Ordine dei Medici veterinari di Perugia e in collaborazione con Usl Umbria 1, Centro Socio Culturale “1° maggio” di Ponte San Giovanni, l’Enpa, “Le Ali per Luna”, “X 4 Zampe Umbria”, “Il Parco dei Gatti”, “Banda a 4 zampe Umbria”, “Fratello Asino Perugia”, “Centro di Giorno Bastia Umbra”, “Piccole Orme”,  è arrivato a Perugia,  tappa di un tour nazionale, giunto al suo terzo anno, per una giornata formativa e di intrattenimento scientifico in favore e con i nostri animali domestici.

La manifestazione, che aveva come obiettivo principale la comunicazione del concetto di pari dignità di ogni essere vivente, riconosce l’uomo come appartenente al genere animale e ha voluto mettere in evidenza e valorizzare il rapporto uomo -animale domestico come valore aggiunto della sfera affettiva, partendo dall’adozione consapevole.

Nel corso dell’evento sono state organizzate diverse attività ludiche ed incontri con esperti del settore,  una passeggiata Dog&Family Walking per la lotta contro l’abbandono dove i partecipanti hanno indossato la maglietta dello sponsor dell’evento MSD Scalibor “Se mi lasci non Vali” #Noabbandono, una serie di dimostrazioni del gruppo Comunale di Protezione Civile Perusia che ha mostrato in cosa consistono le attività di ritrovamento e soccorso con l’aiuto dei cani chiamati ad intervenire in caso di calamità o disastri,  due sfilate amatoriali per i più piccoli e una aperta a tutti dal titolo “Tali e Quali che ha premiato le somiglianze tra uomo e animale rendendo la giornata ancora più divertente e coinvolgente.

La campagna nazionale #Noabbandono contro l’abbandono ricorda che  in Italia vivono circa 600.000 cani e oltre 2.000.000 gatti “on the road”, cioè randagi mentre più di 150.000 cani si trovano nei canili e rifugi in attesa di un’adozione. Nel nostro Paese, i possessori di animali domestici superano i 21 milioni. Si stima che oltre 10.170.000 italiani (dai 18anni in su) abbiano in casa uno o più cani, mentre superano i 7 milioni i possessori di gatti. Cani, gatti,coniglietti, piccoli roditori, ma anche pesci e canarini popolano le case degli italiani divenendo molto spesso veri e propri componenti dei nuclei familiari.

Animale… a Chi???” ha voluto mettere in luce attività e progetti specifici di associazioni ed enti del territorio, che lavorano con gli animali e conoscono  le potenzialità di aiuto sociale e comunicative degli animali  a sostegno delle persone con disagi sociali, sanitari, educativi e culturali.  Ma ancora ha voluto  far conoscere al pubblico quel rapporto affettivo intenso che solo un animale può dare in  diversi campi della psicologia umana, dei comportamenti sociali, dei meccanismi di relazione fino a lasciare segni importanti e positivi nei comportamenti caratteriali e negli aspetti cognitivi.

La cura del nostro amico a 4 zampe aiuta a sviluppare il senso di responsabilità e soprattutto per le persone sole e non più giovani, la presenza di un animale in casa a cui dare affetto può cambiare la vita, facendo ritrovare l’entusiasmo e la fiducia in se stessi, aiutando a restare attivi, a socializzare e a sentirsi ancora utili. Sembra, addirittura, che gli anziani che convivono con un cagnolino vivano, in media, cinque anni di più rispetto a chi non ha animali nella propria abitazione.

Ma il senso e la volontà degli organizzatori e degli esperti intervenuti all’evento tenutosi a Ponte San Giovanni è stato quello di diffondere al pubblico il messaggio che l’adozione di un cane o di un qualsiasi animale deve essere un’azione  consapevole e una scelta per sempre; un animale che entra in una famiglia deve avere gli stessi diritti di un membro stesso.

All’evento ha partecipato il vice Sindaco del Comune di Perugia Urbano Barelli e la consigliera del Gruppo Crea Perugia e Presidente della Consulta degli Animali, Angela Leonardi, che hanno illustrato i progetti dell’amministrazione per nuove aree di sgambamento nei parchi in città e le azioni future della Consulta degli Animali.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*