‘Allenarsi per il futuro’ ha fatto tappa al Gherlinda di Corciano

Allenarsi per il futuro al Gherlinda con Giacomo Sintini

(umbriajournal.com) by Avi News – Sono stati circa 170 i ragazzi delle quarte classi del liceo scientifico statale ‘Galileo Galilei’ di Perugia che hanno raggiunto il Gherlinda, giovedì 2 marzo, per partecipare alla ‘sessione di allenamento’ del progetto di orientamento scolastico e alternanza scuola lavoro di Randstad e Bosch Italia. ‘Allenarsi per il futuro’, questo il nome del programma, utilizza infatti la metafora dello sport e si avvale di testimonianze di ex atleti professionisti per raggiungere i ragazzi e stimolarli a individuare inclinazioni e passioni che possono aiutarli ad affacciarsi preparati al mondo lavoro.

L’obiettivo finale del progetto è quello di contrastare la disoccupazione giovanile. Ventotto in questo momento i suoi testimonial. Tra questi, uno dei primi a sposare il progetto è stato Giacomo Sintini che nella tappa corcianese ha incontrato gli studenti insieme a due ambasciatori delle aziende promotrici dell’iniziativa. Con loro il direttore del Gherlinda Simone Mainiero.

“Abbiamo accolto volentieri questa iniziativa – ha commentato Mainiero – che la settimana scorsa ci ha visti ospitare gli studenti dell’istituto omnicomprensivo di Norcia e oggi quelli del liceo Galilei. Prestiamo molta attenzione ai ragazzi che sono il nostro target e siamo impegnati a offrire loro non solo intrattenimento ma anche attività di carattere sportivo, benefico e formativo in cui bene si inserisce anche ‘Allenarsi per il futuro’”.

Nell’accogliere l’iniziativa, il centro di intrattenimento ha messo a disposizione i pullman per il trasporto degli studenti da Perugia a Corciano e ritorno. “Con questo progetto – ha confermato Sintini – cerchiamo di stimolare i ragazzi a non essere statici perché presto dovranno affrontare il mondo del lavoro. È per questo che parliamo con loro di impegno, sacrificio, costanza e gioco di squadra, valori che accomunano il lavoro e lo sport e che possono aiutare i giovani ad avere il giusto approccio per diventare adulti consapevoli e preparati alle sfide del futuro”.

 

Carla Adamo

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*