All’Autodromo dell’Umbria lo spettacolo delle potenti stock car Nascar

Roberto Papini, Carmelo Campagna, Giovanna Chiuini, Giorgio Alberton, Francesca Pasquino, Fabio Paparelli davanti alla stock car di Cheever III

Pubblico protagonista con tanti eventi a fare da corollario alla gara, unica in Italia – Da venerdì 11 a domenica 13 settembre, a Magione, le semifinali della serie motoristica

(Avi News) – Perugia, 9 set. – Telai tubolari da 1.200 chilogrammi di peso rinforzati con roll–bar e scocche del tutto simili alle berline made in Usa, motori V8 da 400 cavalli di potenza e assenza totale di aiuti elettronici alla guida. Le eredi delle auto dei trafficanti americani di alcool negli anni del proibizionismo stanno per scendere in pista. Da venerdì 11 a domenica 13 settembre, 25 rombanti stock car e 13 team internazionali si sfideranno in spettacolari duelli, sportello contro sportello, nelle semifinali della Nascar Whelen Euro Series in programma all’Autodromo dell’Umbria (Amub) di Magione. Unica prova italiana di questa serie motoristica, l’appuntamento si configura però già come una grande manifestazione aperta non solo agli appassionati ma anche a famiglie e curiosi. Tanti saranno, infatti, gli appuntamenti a fare da corollario alle gare vere e proprie.

La presentazione dell’evento. A illustrare il programma, mercoledì 9 settembre, a palazzo Cesaroni, a Perugia, sono stati Carmelo Campagna, Francesca Pasquino e Roberto Papini, rispettivamente presidente, vicepresidente e consigliere dell’Amub, Giovanna Chiuini e Giorgio Alberton, consiglieri dell’Automobile club di Perugia. Alla presentazione è intervenuto anche Fabio Paparelli, assessore allo sport della Regione Umbria. “Negli Stati Uniti, dove questo sport è nato – ha commentato Campagna –, la Nascar è il secondo evento televisivo più visto dopo il Super Bowl, con milioni e milioni di fan in tutto il mondo e un enorme indotto economico. Siamo orgogliosi di essere stati scelti per ospitare, unica regione e struttura in Italia, una manifestazione di simile portata”.

Pubblico protagonista, il programma. E sarà proprio il pubblico uno dei protagonisti di questo grande evento che trasformerà per tre giorni il circuito di Magione in uno ‘stadium’ dal perfetto ‘american style’. Tante saranno le attrazioni all’interno del paddock, con libero accesso ai box e perfino alla linea di partenza fino a pochi minuti prima dello ‘start’ delle gare. Previsti un raduno di auto d’epoca americane con oltre 30 veicoli, concerti e musica con tanto di majorette, giochi per bambini e riproduzioni fedeli di auto dei film quali Kitt, l’auto parlante di Supercar, la Ford Gran Torino di Starsky and Hutch, il Maggiolino ‘tutto’ matto Herbie e l’auto Transformers. Si correranno inoltre le gare di velocità della Coppa turismo Magione. “Questo è il format caratteristico della Nascar – ha ricordato Papini –. Ovviamente, però, lo spettacolo principale sarà in pista, senza esclusione di colpi, con tanto agonismo e safety car pronta a intervenire nelle fasi più ‘calde’. Saranno presenti i migliori piloti professionisti del momento e, visto il livello, si profila una gara molto combattuta”.

Le gare. Dopo le prove libere di venerdì pomeriggio e le qualifiche di sabato mattina, nel pomeriggio del 12 e nella giornata del 13 settembre si correrà una gara doppia per ciascuna delle due categorie: Elite 1 riservata ai piloti più esperti, Elite 2 per gli esordienti. Fra gli Elite 1 lo spagnolo Ander Vilarino si presenta in testa con l’italoamericano Eddie Cheever III a soli 29 punti di distacco. A portare alta la bandiera dell’unico team umbro, il Caal Racing di Todi, a bordo di una Chevrolet SS, sarà proprio Cheever, che porta il nome del padre ex pilota di Formula 1 e vincitore nel 1998 della 500 Miglia di Indianapolis. Fra gli Elite 2 è invece l’italiano Giammarco Ercoli il primo in classifica provvisoria con il francese Thomas Ferrando ad appena otto lunghezze dietro. Anche la lotta fra i team è molto combattuta con l’italiano GDL Racing attualmente in testa.

“Questa – ha affermato Chiuini – è un’occasione per evolvere l’autodromo in senso più attrattivo, non solo per un pubblico tecnico. Si possono pensare una moltitudine di iniziative a partire da quelle legate alla sicurezza stradale”.

Biglietti. È possibile acquistare i biglietti online nel sito web dell’autodromo. Per ogni ticket acquistato, con un euro in più si avrà diritto a un altro ingresso per una donna o un minorenne.

Nicola Torrini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*