Al via la nona edizione del Festival Federico Cesi Musica Urbis

Festival Federico Cesi Musica Urbis
La conferenza stampa di presentazione del ‘Festival Federico Cesi Musica Urbis’

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – Tutto pronto per la nona edizione del Festival Federico Cesi Musica Urbis, manifestazione dedicata alla musica classica, organizzata dall’associazione culturale musicale Fabrica Harmonica, che da venerdì 12 a domenica 28 agosto proporrà 30 concerti tra Bevagna, Spello e Trevi, ospitando artisti di livello internazionale e giovani promettenti a cui è dedicata la serie FH Giovani. Delle tre sezioni di cui si compone quest’anno la manifestazione (‘Anteprima festival’, ‘Musica Urbis Main festival’ e ‘Autumn festival’), è stata presentata a Perugia quella principale ovvero il ‘Main festival’. A svelare le novità Annalisa Pellegrini e Stefano Palamidessi, rispettivamente direttore artistico e didattico del festival. “Quest’anno il ‘main’ è suddiviso in tre weekend ognuno dedicato a un arco temporale – ha spiegato Pellegrini –. Il primo alla musica sinfonica russa di fine ‘800 primi ‘900, infatti, inaugureremo con la ‘Shéhérazade’ di Nikolaj Rimskij-Korsakov. Seguirà una parte ‘classica’ con Ludwig van Beethoven e il Concierto de Aranjuez per chitarra e orchestra di Joaquín Rodrigo. Finiremo con la musica antica, come da tradizione, e avremo ospite il soprano Emma Kirkby da Londra”. Ai concerti si affiancheranno conferenze, cene tematiche, degustazioni di vino ed eventi collaterali come la ‘Mostra internazionale di liuteria’, il 25 e 26 agosto a Bevagna, e la ‘Notte bianca della chitarra’, una lunga maratona musicale che si terrà al Teatro Torti dalle 21.30 alle 6 del mattino. Entrambe le iniziative rientrano nella settimana della chitarra, in programma dal 21 al 27 agosto, che ospiterà grandi nomi legati a questo strumento come Carlo Marchione e Andrea De Vitis. Anche quest’anno il festival riserva grande spazio ai giovani. “Attendiamo circa 400 studenti – ha precisato Palamidessi – per seguire i corsi di perfezionamento tenuti da docenti di tutta Europa. Obiettivo del festival è valorizzare i talenti, infatti, da qui è nata l’Orchestra Internazionale di Roma diretta dal maestro Antonio Pantaneschi. Un progetto di formazione orchestrale giovanile che sarà residente per tutto il festival a partire dall’inaugurazione, venerdì 12 alle 21.30, al Teatro Torti di Bevagna”. “Una manifestazione – ha affermato l’assessore alla cultura della Regione Umbria Fernanda Cecchini – che valorizza i giovani, a testimonianza l’Orchestra Internazionale di Roma, ma anche le città d’arte più caratteristiche della nostra regione offrendo l’opportunità di visitarle sia ai turisti che agli umbri”. Il festival proseguirà sabato 13 a Spello, altro borgo simbolo della manifestazione. Alle 21.30 nella Chiesa di Sant’Andrea il ‘Quintetto di Fiati dell’Opera di Roma’ eseguirà ‘Opera Ensemble!’ con musiche di Farkas, Milhaud, Verdi, Rota, Rossini. “È un evento molto atteso dalla nostra città – ha ribadito il sindaco di Spello Moreno Landrini – ma non solo, visto che coinvolge diversi borghi umbri”. “Per noi è un grande onore ospitare anche quest’anno il festival – ha confermato il sindaco di Bevagna Annarita Falsacappa – sia per la musica di altissima qualità che propone sia perché è un’occasione per far conoscere la nostra città ai turisti”. Il festival toccherà anche Trevi martedì 23 agosto alle 18 nella Chiesa di San Francesco con ‘La grande musica sinfonica’ eseguita dall’Orchestra Internazionale di Roma. “Nell’edizione 2016 – ha concluso Pellegrini – la manifestazione si arricchirà di una nuova sezione, ‘Autumn Festival’, con due grandi eventi a Terni e Acquasparta, dedicati alla chiusura dell’Anno giubilare nel mese di novembre”.

Cristina Biondi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*