Al via la prima edizione di Hobby Show Umbria

La locandina

(umbriajournal.com) by Avi News BASTIA UMBRA – Hobby Show cresce ancora e, a partire questa stagione autunnale, si arricchisce di una nuova manifestazione. Oltre a Milano, Pescara, Pordenone e Garda, infatti, UpMarket Srl, società detentrice del marchio Hobby Show, ha deciso di ampliare ancora di più il “raggio d’azione” dei Grandi Saloni Italiani della Creatività lanciando la prima edizione di Hobby Show Umbria, che verrà ospitata dal 18 al 20 novembre prossimi nel moderno centro fieristico di Umbriafiere situato a Bastia Umbra, a una ventina di chilometri dal centro di Perugia, capoluogo di una regione da sempre vocata all’artigianato.

Quella di Bastia Umbra è la quarta delle cinque tappe autunnali di Hobby Show, diventato ormai un vero e proprio “network” dedicato alla creatività manuale e agli hobby femminili: oltre a Milano, Pescara, Pordenone e Bastia Umbra, infatti, questa manifestazione di successo nata nel 2003 a Milano ed entrata ormai nel suo quindicesimo anno di vita farà ancora tappa a Montichiari (Brescia) con Hobby Show Garda (dal 25 al 27 novembre presso il Centro Fiera del Garda).

«Con ben 8 edizioni nel 2016 fra primavera e autunno in 5 location differenti, che diventeranno una decina nel 2017 con il grande ritorno delle due edizioni di Hobby Show Roma», spiega Angelo Altamura, Exhibition director di Hobby Show, «la manifestazione organizzata da UpMarket Srl è diventata ormai il punto di riferimento nazionale del settore, capace di aggregare ogni anno decine di migliaia di visitatrici e appassionate grazie a un format collaudato e di successo e a una capillare presenza sul territorio nazionale».

Anche quella umbra, infatti, come tutte le altre manifestazioni del network, sarà caratterizzata dallo stesso format fieristico, che ha come “piatto forte” la capacità di declinare tutti gli aspetti della creatività manuale femminile e di venire incontro alle aspettative e alle esigenze di ogni categoria di visitatrici. E che fa di Hobby Show un irrinunciabile appuntamento tutto al femminile la cui pagina Facebook – con oltre 62.000 fan – è la più visitata tra quelle delle fiere di settore e a cui decine di migliaia di donne prendono parte ogni anno per non perdere l’opportunità di fare acquisti divertendosi, di aggiornarsi sulle ultime tendenze presentate dalle aziende leader nel settore dell’hobbistica creativa, di incontrarsi e partecipare al ricco programma di eventi mirati a incentivare la creatività in tutte le sue forme: découpage, stamping e scrapbooking, cake design e sugar art, bijoux, patchwork e quilting, macramè, merletto, uncinetto, cucito creativo, aerografia, country painting, shabby, soft painting, spolvero, stencil, tombolo, miniature sono solo alcune delle svariate tecniche e arti decorative che vengono di volta in volta presentate in fiera da persone competenti ed esperte, pronte a soddisfare la

voglia di creare di tutte le appassionate.

«La prima edizione di HS Umbria, che ospiterà circa 50 espositori provenienti da tutta Italia, vuole anche offrire un forte segnale di normalità alle popolazioni colpite dagli eventi sismici di fine ottobre», aggiunge Angelo Altamura. «Non c’è niente di meglio che tornare a occuparsi delle proprie passioni e dei propri hobby per mettere da parte – almeno per un giorno – le preoccupazioni che legittimamente accompagnano le persone in questo periodo. E il fatto che la manifestazione avrà luogo in un quartiere fieristico moderno – come quello di Umbriafiere – che offre tutte le garanzie di sicurezza e che è stato addirittura scelto per ospitare gli sfollati dopo il sisma del 1997, è un’ulteriore rassicurazione per i visitatori. La direzione di Hobby Show è quindi lieta e orgogliosa di poter confermare questo primo appuntamento fieristico in Umbria per consentire alle nostre visitatrici di prepararsi creativamente alle prossime festività».

Un appuntamento da non perdere per tutte le creative del territorio e dei dintorni, quindi, quello con Hobby Show Umbria, dove le visitatrici troveranno un’ampia offerta di workshop dedicati a tutte le tecniche della creatività manuale insieme a tanti stand dove reperire tutti i prodotti necessari per il proprio hobby creativo preferito.

Corsi per tutti i gusti

I corsi costituiscono il pilastro del successo di Hobby Show, e questa prima edizione umbra non fa eccezione: saranno, infatti, un centinaio gli workshop organizzati dagli espositori e dalle varie associazioni presenti in fiera: un’offerta che permetterà alle visitatrici e alle appassionate di trovare il corso “su misura” per le proprie esigenze. I corsi in programma nei tre giorni di fiera sono infatti aperti a tutti – principianti e non – e riguardano discipline sia tradizionali sia innovative. Possono contare sul contributo di qualificati esperti delle diverse materie, che mettono le loro conoscenze a disposizione dei visitatori, insegnando loro le più svariate tecniche creative e decorative attraverso coinvolgenti esperienze pratiche e fornendo tutti i materiali necessari.

Dal cake design all’amigurumi… Tutti gli “highlights” della prima edizione di Hobby Show Umbria

Dopo i successi ottenuti nel corso dell’ultima edizione milanese (dove è stata realizzata “in diretta” una grande torta decorata dedicata a Sophia Loren) e in quelle di Pescara e Pordenone, la Food & Cake

Design-Associazione Artisti Italiani sbarca anche a Hobby Show Umbria con un’imperdibile serie di workshop tenuti dalle più qualificate esperte nazionali di “sugar art” e con un’interessante dimostrazione in programma nel pomeriggio di domenica 20 novembre, quando il pasticcere romano Maurizio Scarascia realizzerà sotto gli occhi delle visitatrici una vera torta nuziale a tema natalizio alta 5 piani.

Filati, modelling e cucito creativo saranno invece al centro della proposta fieristica dell’associazione perugina Creattività, che sarà presente alla prima edizione della manifestazione di Umbria Fiere con una serie di workshop gratuiti dove sarà possibile imparare, per esempio, l’arte giapponese dell’amigurumi, che consente di creare all’uncinetto o a maglia piccoli animaletti o creature antropomorfizzate: il nome di questa tecnica è infatti il risultato della combinazione delle parole giapponesi ami, che significa lavorare a maglia o all’uncinetto, e nuigurumi, che significa peluche. Tra le altre cose, le esperte creative dell’associazione di Perugia insegneranno alle visitatrici anche a creare splendide composizioni di fiori e piante realizzate all’uncinetto, oppure a usare l’uncinetto tunisino o anche a realizzare splendidi gioielli con le paste modellabili, in particolare con l’argilla polimerica.

Ma HS Umbria darà spazio anche alle grandi tradizioni della creatività artigianale tipiche della regione, come quelle del ricamo e della ceramica.

Per quanto riguarda il ricamo vanno sottolineate sia la presenza di una delle più apprezzate ricamatrici di Perugia, Lina Montagnoli, che da oltre 50 anni mette la sua grande esperienza al servizio di aspiranti ricamatrici provenienti da tutta la regione e che 20 anni fa ha fondato in città la “Scuola Punto Ricamo”, sia la partecipazione alla manifestazione di una delle più rinomate istituzioni civiche umbre, la Scuola di Ricamo di Valtopina.

Più di 30 saranno invece i corsi che Mondo Ceramica organizzerà durante la “tre giorni” dedicata alla creatività di Bastia Umbra: dal classico tornio alla Cuerda Seca spagnola, dal raku alle tecniche tradizionali di Deruta, senza dimenticare la bigiotteria etrusca e anche uno spazio tutto dedicato ai più piccoli per imparare a modellare con la creta, il laboratori pratici che si svolgeranno in fiera saranno aperti a tutti, perché le numerose tecniche proposte dagli insegnanti di Mondo Ceramica sono state appositamente rivisitate per poter essere sperimentate anche dai neofiti.

Anche chi ha sempre avuto voglia di imparare a tessere con il telaio, ma non ha mai avuto il coraggio di mettersi alla prova pensando che fosse un passatempo troppo complicato, ha Hobby Show Umbria può finalmente rompere gli indugi e mettersi alla prova con i corsi che Luciana Tonti e Paola Lauretani

del laboratorio artigiano Arte della Tessitura di Rasiglia di Foligno terranno in fiera. Si tratta infatti di workshop concepiti per imparare a prendere confidenza con il telaio a quattro licci nel corso dei quali le due esperte insegnanti spiegheranno l’ordito, la preparazione del telaio, fino a testare le abilità manuali delle partecipanti e consentendo loro di creare e portare a casa tessuti inediti, rispettosi della tradizione umbra.

Tra i numerosi altri eventi in programma durante la “tre giorni” umbra dedicata alla creatività manuale femminile segnaliamo ancora i corsi di Tommaso Bottalico per scoprire tutti i segreti delle tecniche shabby, con cui realizzare piccoli complementi di arredo e dare nuova vita a vecchi mobili, i laboratori di riciclo creativo di Paola Volpi per imparare a realizzare oggetti e decorazioni utilizzando solo materiale di recupero e, infine, l’importante presenza di Virgin Active, società del gruppo Virgin fondato da Richard Branson attiva nel settore del fitness e benessere dal 1999, che a Hobby Show Umbria allestirà una versione “ridotta” dei Club V, l’area bambini ideata da Virgin Active per intrattenere in maniera creativa e divertente i bambini dai 18 mesi ai 13 anni, affidati a personale qualificato, per tutta la durata dell’allenamento dei genitori.

INFO UTILI HOBBY SHOW UMBRIA

Quando

Dal 18 al 20 novembre 2016

Dove

Umbriafiere – Bastia Umbra (Perugia) – Padiglione 7

Orari

Dalle 9.30 alle 19

Ingresso

Ingresso unico € 5 –Over 65 € 4 – Bambini fino a 10 anni non compiuti e portatori di handicap (1 accompagnatore max.) gratuito

Informazioni per il pubblico: www.hobbyshow.it/umbria – www.hobbyshow.it – Facebook: @Hobby-Show

Ufficio stampa UpMarket Srl Paolo Salvatore – Mobile 393 2139308 – E-mail: paolo.salvatore@upmarketsrl.it Riferimento in loco durante i giorni della manifestazione: Angelo Altamura, tel. 334 6064267

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*