Al Quasar village la solidarietà ha il sapore della Norcina di Fabio Campoli

Fabio Campoli nell'evento Tutti per Norcia

(umbriajournal.com) by Avi News CORCIANO – Una grande festa in cui l’ingrediente in più è stata la solidarietà. ‘Tutti per Norcia’ è infatti il nome dato alla due giorni organizzata da PAC2000A Conad e Quasar village al centro commerciale di Corciano in favore dell’associazione ‘I love Norcia’ alla quale i promotori dell’iniziativa hanno donato un assegno simbolico di 15mila euro destinati al progetto Arca legato alla ricostruzione. Al centro dell’evento, nella giornata inaugurale dei saldi, sabato 1 luglio, lo show cooking dello chef Fabio Campoli che ha preparato una Norcina offerta a tutti i presenti, divertendosi prima ad accogliere i suggerimenti di molti su come preparare la ricetta. Il risultato sono stati 200 chilogrammi di pasta per 2mila porzioni, durante il momento di convivialità allietato anche dalla musica e dall’allegria della marching band Cantina del Zi’ Socrate. “Questa serata – ha dichiarato Campoli – ha il sapore della solidarietà, dell’amicizia e della condivisione. Stiamo facendo festa con una motivazione importante. Non sono umbro e mi sono anche divertito perché chiunque è passato mi ha dato la sua ricetta”.

A fare gli onori di casa sono stati Tiziana Zetti e Massimo Falcinelli, direttori del Quasar Village, insieme a Enrico Angelini e Claudio Sonaglia, rispettivamente responsabile delle gallerie e direttore marketing di PAC 2000A Conad. Con loro Alberto Allegrini, vicepresidente di I love Norcia, Massimo Lagetti, vicesindaco di Magione, ed Elisabetta Ceccarelli, consigliera comunale di Corciano, rappresentanti questi ultimi di due amministrazioni comunali che hanno subito risposto alla necessità di accogliere gli abitanti delle zone terremotate dopo il sisma.

“A un anno di distanza – ha spiegato Sonaglia – vogliamo ricordare alla popolazione di continuare a stare vicino a un territorio che ha sofferto e sta soffrendo. Con questo evento sosteniamo una giusta causa e Norcia. È un piccolo segno ma credo sia importante parlarne e sostenere questa volontà di rinascita”. “È un momento di vicinanza alle popolazioni che hanno vissuto il dramma e il disagio del terremoto – ha aggiunto Falcinelli –. Siamo contenti di questa iniziativa e tutti i nostri commercianti hanno aderito a pieno per dare un sostegno concreto a chi ne ha bisogno”.

Ai 15mila euro donati, infatti, si sono aggiunti i fondi raccolti grazie alla generosità dei negozianti nel primo weekend di saldi estivi che serviranno, dunque, per sostenere principalmente il progetto Arca (www.ilovenorcia.org). Il progetto porterà alla creazione di “un luogo fisico – ha spiegato Allegrini – nel quale saranno contenuti i momenti di grossa difficoltà della nostra città” ma sarà anche uno spazio di socialità per accogliere soprattutto “le categorie più deboli – ha proseguito Allegrini –, ragazzi, donne e anziani. All’interno della struttura polifunzionale   saranno inserite delle aule dove impareremo a non avere più paura del terremoto, perché è un evento che possiamo controllare se riusciamo a fare le cose per bene. Vogliamo diffondere la cultura della prevenzione”.

Solidarietà, dunque, ma anche tanto divertimento a cui ha contribuito, sempre sabato 1 luglio, anche la musica della Filarmonica di Corciano che ha regalato ai visitatori del centro commerciale il concerto ‘Music for Norcia’. E mentre all’esterno del Quasar hanno trovato posto i fornelli dello chef, la galleria interna ha ospitato, anche domenica 2 luglio, una mostra mercato degli operatori del Consorzio ‘We are Norcia’ con prodotti tipici del territorio nursino, gadget e merchandising dedicato.

 

Carla Adamo

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*