Accademia del Dónca, si parla del Palazzo della Penna

Umbriaensemble, Women@work domenica 7 gennaio al salone d’Apollo di Palazzo della Penna

4Palazzo della PennaPERUGIA – 19 maggio, Teatro Morlacchi, ore 17. Sandro Allegrini presenta: “Palazzo della Penna, da antica dimora nobiliare a sede di Museo d’arte contemporanea” (con Marina Bon Valsassina, Erminia Irace, Walter Ferrero, Achille Roselletti jr.)

Palazzo Della Penna nasce come residenza gentilizia cinquecentesca (sui resti di un anfiteatro d’epoca romana), ristrutturata agli inizi dell’Ottocento.
Al suo interno è stato ospitato, fin dal 2002, un ricco patrimonio di opere d’arte, tra cui spiccano le collezioni Martinelli di opere di età barocca, la “Raccolta Gerardo Dottori”, dedicata al maestro futurista umbro, le sei lavagne della “Raccolta Joseph Beuys”, realizzate a Perugia dal grande artista tedesco nel 1980.
La torre orbicolare affacciata su Viale Marconi e diversi locali del secondo piano fungono da sede dell’assessorato alla Cultura del Comune di Perugia.

Palazzo della Penna, a partire dall’originaria identità del museo, si è oggi evoluto in un vero e proprio “Centro di cultura contemporanea”, spazio poliedrico e vitale in cui si svolgono esposizioni temporanee, incontri letterari e molteplici altre attività culturali, animate dalla presenza di un caffè gourmet il BIOǾ, dotato di copertura wireless.
Oltre allo svolgimento di incontri del Circolo dei lettori, numerose le mostre fotografiche di qualità, organizzate dall’Archivio della Memoria, le esposizioni di grafica e di varie, le poliedriche declinazioni dell’arte contemporanea.
La storica Erminia Irace traccerà le vicende attraversate nei secoli dall’antico palazzo, mentre Marina Bon Valsassina intratterrà il pubblico sulle attuali funzioni cui è chiamato a corrispondere lo storico edificio.
Interventi di Walter Ferrero, enogastronomo e musicista, e di Achille Roselletti jr., responsabile per Sistema Museo dell’Area Musei di Perugia.

Cosa si fa oggi a Palazzo della Penna?
Uno spazio realmente polivalente. In poco più di un anno sono state realizzate 8 mostre, curate da autorevoli critici nazionali e “locali”, con esposizione di opere di pittura e scultura, disegni, videoinstallazioni, fotografie, oggetti e documenti originali. Oltre 200, ad oggi, gli eventi.
Vi è stata ospitata l’edizione 2013 di Umbrialibri e il numero 0 di Encuentro, la festa delle letterature di lingua spagnola, curata da Santiago Gamboa.

Alla Penna ha mosso i primi passi, nove anni fa, l’Accademia del Dónca, ormai giunta al ragguardevole numero di 2500 soci. Vi si sono tenuti numerosi incontri del Circolo dei Lettori, corsi di formazione legati alla scrittura, alle lingue straniere, alla fotografia, alla gastronomia, al cinema, alla musica e all’arte contemporanea; ma anche conferenze e incontri su temi legati alla gestione dei beni culturali, alla storia di Perugia e dei perugini, all’architettura, alla salute; e poi concerti di musica classica e jazz, presentazioni di eventi, spettacoli teatrali, laboratori didattici e visite guidate, cene a tema e illustrazioni di prodotti eno-gastronomici; moltissime conferenze stampa e perfino l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Accademia di Belle Arti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*