Una festa di sapori e note da tutto il mondo. Perugia capitale del Natale multiculturale

12371003_1950651678493767_5834216127143986117_oUna giornata di festa e condivisione per celebrare, con i piatti e le tradizioni tipiche dei diversi Paesi, il Natale e la sua atmosfera. E alla fine è stato il Giappone – davanti a Francia e Spagna – ad aggiudicarsi la speciale “sfida” tra piatti, canti, costumi e coreografie che, come ogni anno, ha caratterizzato l’ormai tradizionale Festa di Natale del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica, promossa mercoledì negli spazi della sala teatrale di Case Bruciate, nel complesso parrocchiale del quartiere cittadino. Un omaggio alla città e alla sua vocazione multiculturale che ha visto i vari Dipartimenti dell’Istituto perugino, attivo dal 1976 e che ha recentemente inaugurato il nuovo anno accademico con la consegna delle borse di studio ai nuovi iscritti, “sfidarsi” a colpi di cibi e danze (la giuria è stata presieduta da Leonardo Cenci, presidente di Avanti Tutta onlus). In tavola spazio a Paella e Tortilla de patatas dalla Spagna, After eight originali e Christmas turkey dall’Inghilterra, Bûche de Noël dalla Francia e Lebkuchen dalla Germania. E poi involtini primavere e riso alla cantonese, sushi e sashimi, cous cous di verdure e piña colada, caviale e insalata russa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*