E’ Natale, ma già il Bartoccio prepara il suo carnevale!

“Riusciremo a fare delle Giornate ricche e coinvolgenti, grazie al volontariato e all’entusiasmo dei soci e degli amici del Bartoccio

Le Giornate del Bartoccio, in mostra l’Umbria che canta

E’ Natale, ma già il Bartoccio prepara il suo carnevale!

Nel 2016 il carnevale sarà breve, e occuperà solo tre settimane circa: per questo il Bartoccio, pur con le pinoccate in bocca, sta già preparando il suo annuale ritorno nelle Giornate a lui dedicate: le Giornate del Bartoccio 2016. Come ogni anno, la Società del Bartoccio sta predisponendo una serie di iniziative culturali e popolari, il cui calendario sarà reso noto all’inizio di gennaio, ma che attualmente è coperto da doveroso riserbo. Il Presidente della Società, Renzo Zuccherini, ha comunque dichiarato che le Giornate avranno inizio il 23 gennaio, con notevole anticipo rispetto agli anni scorsi (appunto a causa della brevità del carnevale), e proseguiranno fino al 7 febbraio, con concerti, spettacoli, laboratori, conferenze, una mostra, ecc. “Gli assi portanti delle Giornate del Bartoccio restano i grandi temi carnevaleschi, come il canto, la musica, il ballo, il cibo, la commedia e lo spettacolo, le bartocciate, che appoggiano su una ricerca che continua e che va riportando alla luce aspetti sempre più interessanti della nostra cultura cittadina.

Il divertimento, lo vogliamo precisare, è strettamente legato alla cultura, ne è il risultato popolare e divulgativo. Anche quest’anno non mancheranno le sorprese e le scoperte, che porteranno molte novità in un programma ormai collaudato dal successo popolare.

Lo scopo delle nostre iniziative rimane la ricostruzione di un tessuto di appartenenza alla storia cittadina nei suoi aspetti più alti e identitari, come lo spirito critico, la voglia di indipendenza, la capacità di satira”. “La Società del Bartoccio” continua il Presidente Zuccherini “pur non ricevendo alcun contributo pubblico e con scarsissimi mezzi, riesce a garantire un alto e ricco livello di iniziative grazie ad alcuni sostegni privati, ma soprattutto grazie al volontariato e all’entusiasmo dei soci e degli amici del Bartoccio”. “Posso solo anticipare” conclude Zuccherini “che, dopo i Bartocci disegnati da Marco Vergoni e da Moreno Chiacchiera, quest’anno il Bartoccio è stato disegnato dal noto artista e illustratore Claudio Ferracci, ideatore e direttore della Biblioteca delle Nuvole. Il manifesto sarà reso noto all’inizio di gennaio, insieme al programma”.

Bartoccio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*