“Diversi per forza. Diversi per scelta”, a Perugia il bianco e nero di Marco Nicolini [FOTO]

Dal sito di Marco Nicolini

Sabato 18 aprile, alle ore 17.30, si terrà l’inaugurazione della mostra “Diversi per forza. Diversi per scelta” presso il Salone d’Apollo del Museo civico di Palazzo della Penna. L’esposizione, che rimarrà aperta fino a domenica 7 giugno, è composta da 24 fotografie in bianco e nero realizzate dal fotografo perugino Marco Nicolini.

La mostra, impreziosita da un catalogo edito da Futura Edizioni, con il patrocinio del Comune di Perugia e realizzata in collaborazione con Sistema Museo, racconta l’interno del laboratorio di RE.LEG.ART Coop. Sociale ONLUS che ha, quale obiettivo principale, l’inserimento lavorativo di persone portatrici di handicap.

RE.LEG.ART, che nel corso dell’inaugurazione presenterà il libro dedicato ai trent’anni di attività, “Profumo di colla”, riveste una grande importanza nell’offrire opportunità di lavoro per esplicitare al meglio le capacità di ogni persona anche se “diversa”. Vedere questi ragazzi lavorare ha fatto riflettere l’Autore che si è impegnato in questo suo progetto per divulgare una fotografia che sia in grado di produrre un “significato” contro quei milioni di scatti che ogni giorno vengono creati e dimenticati.

Marco Nicolini, nel descrivere giornate di lavoro di questi ragazzi alla prese con la produzione artigianale di un libro, non si sente un testimone neutrale, ma una parte attiva nel contesto in cui fotografa. A corollario della mostra, numerose attività collaterali: il 24 aprile un laboratorio di legatoria a cura di RE.LEG.ART, il 7 maggio verrà presentato il progetto Tanti per tutti-Viaggio nel volontariato italiano indetto da FIAF, il 13 maggio alcuni tra i più noti fotografi perugini parteciperanno alla tavola rotonda “L’evoluzione dell’utilità sociale della fotografia in funzione dello sviluppo delle nuove tecnologie”. A chiusura, sabato 6 giugno, si svolgerà una cena in mostra.

Per info, costi e prenotazioni 075/5716 233

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*