Claudio Santamaria al Morlacchi mercoledì 13 e giovedì 14 gennaio

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20

Claudio Santamaria al Morlacchi merc 13 e giov 14 gennaio

Claudio Santamaria al Morlacchi mercoledì 13 e giovedì 14 gennaio

Sul palcoscenico del Teatro Morlacchi, mercoledì 13 e giovedì 14 gennaio, alle 21, Claudio Santamaria è un anti-eroe tragicomico che si ribella al capitalismo e cerca di vivere senza soldi in Gospodin, il surreale e bellissimo testo dell’esordiente autore tedesco Philipp Löhle, con la regia di Giorgio Barberio Corsetti.

E’ una visione spietata dell’umanità che comunque e inevitabilmente dipende dai denari e dal consumo. La scrittura è graffiante, acuta, ironica e pungente. Una galleria di personaggi comici strampalati, miserabili ed idealisti, che raccontano il nostro mondo con grande poesia e feroce malinconia.

Parte integrante dell’impianto scenico è l’interazione degli attori – in scena con Santamaria anche Federica Santoro e Marcello Prayer – con contributi video realizzati attraverso tecniche varie (graphic animation, video mapping e Khroma key…).

“Gospodin è un personaggio paradossale, che esprime la sua poesia con i suoi atti di negazione – spiega Corsetti – Gospodin fa del paradosso il suo modo di vivere…Gospodin corre, inseguito sempre dai fantasmi di un mondo che non vuole accettare… Gospodin supera cancellate, si perde nei supermercati, tenta di vivere con il baratto, nel bar che frequenta salta sul tavolo per dire la sua… Gospodin è una pura invenzione poetica e paradossale… Gospodin siamo noi, quando vorremmo mollare tutto e vivere in pace, senza il condizionamento, la pressione del guadagno… Gospodin è comico, è tragico, è adesso.”

Claudio Santamaria, giovedì 14 gennaio, alle 17,30, al Teatro Morlacchi, partecipa all’incontro con il pubblico tenuto dal Prof. Alessandro Tinterri, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo e di Storia e Critica del Cinema dell’Università degli Studi di Perugia. Al termine presso il Caffè del Teatro, l’Azienda agraria Terre de la Custodia offrirà al pubblico una degustazione dei propri vini.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*