CdCinema, ultima proiezione in programma

cdcinema

La rassegna cinematografica CdCinema, con la serata di domenica 2 agosto, giunge al termine. L’edizione 2015 ha raccolto, nelle varie sere di programmazione, un grande successo di pubblico e un forte interesse, sempre crescente, verso i film in cartellone. Il Cortile di Santa Cecilia ha ospitato ogni sera un folto pubblico di appassionati cinefili a dimostrazione di quanto i tifernati, ma anche gli altotiberini in generale, siano grandi amanti dei film visti sul grande schermo.

Tutta l’Associazione guidata dal Presidente Mara Nutrica e dai consiglieri, Stefano Rossi, Monica Polcri, Massimo Dottorini e Paolo Montanucci, sono enormemente felici degli ottimi risultati ottenuti con la rassegna di quest’anno. Preziosa la collaborazione del Comune di Città di Castello, della Regione dell’Umbria, del Gal, della Fondazione Cassa di Risparmio e di tutti gli sponsor commerciali grazie ai quali ogni anno è possibile rinnovare l’appuntamento estivo.

Domenica 2 luglio, per la serata conclusiva, è prevista la premiazione del film Opera Prima e Seconda vincitore di CdCinema 2015. Ricordiamo di seguito i cinque film in concorso che il pubblico ha votato, decretando la pellicola vincitrice: “The Repairman”, “Io sto con la sposa”, “Vergine Giurata”, “Il venditore di medicine” e “Le Meraviglie”. Domenica alle 21:30 sarà possibile scoprire il regista premiato.

Alla premiazione seguirà la visione dell’attesissimo film capolavoro del regista Xavier Dolan: “Mommy”, vincitore del prestigioso Premio della Giuria alla 67° edizione del Festival di Cannes. Il film racconta la vita di Die Despres, un’esuberante vedova che cerca di crescere al meglio il figlio Steve, un ragazzino affetto dalla sindrome da deficit di attenzione e iperattività. Mentre entrambi cercano di sbarcare il lunario vivendo sotto lo stesso tetto, la misteriosa vicina di casa Kyla offre loro il suo aiuto. Man mano che la confortante presenza di Kyla diviene sempre più intensa, emergono domande sulla sua vita passata e sul modo in cui il suo destino può essere collegato a quello di Steve e Die.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*