“Chiedilo alla Natura”, inaugurata mostra, l’anteprima del Festival Echogreen

11 dipinti dell’artista Fernando Fabbroni e 54 fotografie del gruppo Facebook “Trasimeno Panorami e Foto” saranno in mostra da oggi (6 giugno) al 28 giugno all’interno della Torre Molino della Catasta, presso il Bosco Didattico di Ponte Felcino a Perugia. L’esposizione, distribuita sui due piani della Torre, resterà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20.

“Chiedilo alla Natura! Acqua, Terra, Fuoco e Aria nelle emozioni del Trasimeno” – questo il titolo dell’esposizione -, che è, di fatto, l’anteprima del Festival Echogreen che si svolgerà a Castiglione del Lago dal 18 al 20 settembre 2015.

“Quest’anno con la mostra di ‘Chiedilo alla Natura’ – ha detto Fabrizio Fabbroni, presidente dell’omonima Fondazione -, abbiamo aperto la collaborazione ad un gruppo Facebook e in più abbiamo aggiunto alcuni dipinti di mio padre, socio onorario della Fondazione, scomparso nel 2013, ma che ci ha lasciato un patrimonio di produzione artistica ricchissimo”.

Quadri e scatti che riguardano il Trasimeno insieme a delle attività collaterali alla mostra.”Siamo innamorati del Lago – ha detto il presidente – e vorremmo che questa primizia che abbiamo in Umbria fosse sempre più utilizzata al meglio. Questa è una piccola parte del progetto di valorizzazione che stiamo elaborando come Fondazione”.

Echogreen è il Festival dello sviluppo Ecosostenibile nelle aree lacustri ed è frutto della mente creativa di Eleonora Fabbroni, direttrice della Fondazione. “Affrontiamo le tematiche dell’ambiente, del rispetto ambientale, dell’ecosostenibilità e dell’ecologia – ha spiegato in conferenza stampa -, e lo facciamo con una scommessa in più, che è quella di abbinarle all’arte per creare una cultura e uno sviluppo del territorio diversi. Il Lago Trasimeno è stato scelto dalla Fondazione, che è l’ente promotore di questa iniziativa, per il forte legame che abbiamo con il territorio”.

La Fondazione è dedicata alla figura di Fernando Fabbroni, nonno di Eleonora e papà di Fabrizio. “Mio nonno era un vecchio restauratore di Agello – ricorda la fondatrice del Festival – e c’è dunque un legame profondo…radici vere. I temi quali arte, ambiente, natura e green economy sono argomenti che si possono trattare in un’area bellissima come quella del nostro Lago Trasimeno”.

Il Festival Echogreen è sostenuto da contributi pubblici e donazioni spontanee. “Da qualche giorno – è stato spiegato in conferenza stampa – è attivo su una piattaforma online il crowdfunding, grazie a Telecom Italia che ha selezionato questo progetto tra 15 a livello nazionale”. Si può partecipare entrando nel sito del Festival all’indirizzo www.echogreen.eu .
” Chiediamo – conclude – delle donazioni per chi vuole sostenere l’iniziativa e per permetterci di fare una terza edizione, sempre migliore e più grande della prima e della seconda”.

All’inaugurazione della mostra era presente anche il comune di Perugia, nella persona del vicesindaco Urbano Barelli: ” L’abbinamento cultura/natura è vincente per la nostra città e l’Umbria – ha detto l’Amministratore -, per noi ha un significato molto importante. Quando in zone naturalistiche di pregio come il bosco didattico di Ponte Felcino si abbinano attività culturali come una mostra, è strumento vincente sia per qualificare il territorio, sia per renderlo attrattivo”.
Il Trasimeno è una grande risorsa! “Noi abbiamo un rapporto straordinario con il Lago – afferma Urbano Barelli -, la qualità e il livello delle acque portano sempre più i perugini ad affacciarci al Trasimeno. Non solo come luogo di ristoro, ma anche come un posto dove trascorrere giorni e giorni di qualità, anche con festival, come Echogreen, legati all’ambiente . Perugia – ha concluso Barelli – vuole valorizzare le sue capacità naturalistiche, culturali e spirituali. Il futuro sarà sostenibile, sarà dell’ambiente, della natura e dei soggetti che avranno la capacità di sviluppare cultura su questi temi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*