“ASSISI ANTIQUARIATO”, TREMILA VISITATORI DA TUTTA ITALIA

ASSISIantiquariato(UJ.com3.0) BASTIA UMBRA – Un nome, una garanzia: “Assisi Antiquariato”. La mostra mercato nazionale – in programma fino al 1° maggio al Centro Umbriafiere di Bastia Umbria – è stata già visitata da migliaia di appassionati, esperti di arte antica, studiosi, collezionisti e semplici curiosi provenienti da tutta Italia. In tutto, oltre tremila persone. Non è passata inosservata la presenza – nei primi giorni di apertura – di russi, inglesi e americani a caccia dell’affare o comunque di qualche oggetto di pregio da riportare in patria. La rassegna, giunta alla 41esima edizione, è considerata una delle più ricche e prestigiose a livello nazionale; un appuntamento per palati fini, che ogni anno richiama anche tanti giovani, secondo quanto emerso dalle ultime indagini tra i visitatori. Nelle passate edizioni hanno fatto tappa a Umbriafiere – per la rassegna antiquaria – anche personaggi famosi del mondo dello spettacolo, della politica, della cultura e dello sport.

“Assisi Antiquariato”, curata come sempre dal Centro Internazionale Manifestazioni d’Arte (Cima), è stata già definita speciale da coloro che hanno avuto modo di passeggiare tra gli stand del Centro Maschiella: per la qualità degli espositori, per la varietà delle proposte, per alcuni pezzi di rara bellezza e suggestione e per l’atmosfera incantevole che si respira nei 9mila metri quadrati di esposizione. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Abbastanza interessante fin qui anche il volume di affari, a conferma della ripresa del settore dell’antiquariato. Molte trattative sono andate in porto e c’è un clima di generale, anche se cauta, soddisfazione tra gli operatori. “Si sta registrando un buon movimento, abbiamo visto gente interessata e questo è confortante”, spiega Piero Riccardi, uno dei fondatori della mostra e presidente del Cima.

Complessivamente sono una ottantina gli espositori italiani e stranieri – in pratica il meglio di ciò che offre il panorama attuale dell’antiquariato – che propongono al pubblico autentici oggetti del desiderio, rigidamente selezionati da una commissione di esperti. La qualità al centro di tutto, dicono gli organizzatori.

Ad “Assisi Antiquariato” si possono ammirare e acquistare mobili di tutte le epoche e provenienze, con prevalenza di pezzi dal Centro-Nord: cassettoni, tavoli, ribalte, librerie e sedie. Grande spazio anche ai dipinti: dai lavori di alcuni grandi maestri del ’400 alle nature morte del ’600. Da non perdere poi le sculture, i reperti archeologici, i complementi di arredo, gli argenti, i gioielli, le icone russe, i libri antichi e le stampe, gli orologi, i tappeti, i bronzi e le porcellane di raffinata qualità.

Insomma, l’affresco disegnato da “Assisi Antiquariato” è completo e variegato.

E’ una mostra al top, un crocevia fondamentale per gli innamorati dell’arte e della cultura.

 

Orari di apertura:  dalle 10 alle 20 (continuato): il 25, 27, 28 aprile e 1° maggio

dalle 15 alle 20: il 26, 29 e 30 aprile

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*