Amici della Musica: 18 eventi per stagione 2015-2016

Sarà la Freiburger Barockorchester, oggi unanimemente considerata uno dei complessi più perfetti nella restituzione della musica settecentesca, ad allestire il gioioso concerto d’apertura della Stagione 2015-2016 degli «Amici della Musica» di Perugia al Teatro Morlacchi, con la partecipazione di un cantante straordinario come Christian Gerhaher, uno dei baritoni più autorevoli nel repertorio liederistico e nel canto mozartiano. Arie da concerto, estratti dalle Nozze di Figaro, Don Giovanni e Così fan tutte, si alterneranno alla Sinfonia di Parigi e al Concerto per clarinetto in la maggiore, l’ultimo dono sinfonico di Mozart, in cui spira l’aura sublime dei Campi Elisi.

Sarà una Stagione di grandi signori della tastiera, amatissimi dal nostro pubblico: Grigory Sokolov, Marc-André Hamelin, Nelson Freire, Krystian Zimerman, illumineranno della loro arte la Sala dei Notari e il Teatro Morlacchi. Arriverà per la prima volta nella Stagione Mariangela Vacatello, una delle pianiste italiane che illustra nel mondo la nostra Nazione e che ha casa proprio a Perugia. Alle glorie internazionali del pianismo si affiancherà una protagonista del futuro.

Anche la musica da camera sarà rappresentata ai massimi livelli, con Vilde Frang, James Boyd, Nicolas Altstaedt, Alexander Lonquich, il formidabile Quartetto di sassofoni Signum, il Quartetto Modigliani, il Quartetto Gringolts (impegnato in un originale programma che include la versione intimista dello Stabat mater di Boccherini, col soprano Malin Hartelius), il Quartetto Fauré, il giovane e già illustre Quartetto Doric, Corina Belcea, Antoine Lederlin e Michail Lifits.

È anche una Stagione di protagoniste del violino al femminile: Arabella Steinbacher eseguirà Mozart coi magnifici Festival Strings di Lucerna, ritornerà Isabelle Faust, acclamatissima nella scorsa stagione, questa volta col fortepiano prezioso di Andreas Staier, e infine Veronika Eberle, che nel concerto di chiusura al Teatro Morlacchi celebrerà una monografia brahmsiana
insieme alla Swedish Radio Symphony Orchestra e al suo direttore musicale Daniel Harding.

Ogni Stagione ha poi nella Basilica di San Pietro il luogo del cuore degli appuntamenti di Natale e di Pasqua. Il RIAS Kammerchor ci porterà da Berlino una vasta antologia di polifonie natalizie dal Rinascimento al Novecento, mentre il Collegium Vocale di Gent e l’Orchestre des Champs-Elysées guidati da Philippe Herreweghe interpreteranno la versione oratoriale delle toccanti Ultime parole del nostro Salvatore sulla croce di Franz Joseph Haydn, una delle più alte meditazioni musicali del Venerdì Santo.

Gli Amici della Musica hanno aderito a un’importante rete che mette in comunicazione e in scambio alcune delle più importanti istituzioni concertistiche italiane. Il nuovo network si chiama Amúr (Associazioni Musicali in rete) e svilupperà a partire dalla Stagione 2016-2017 programmi comuni in circuitazione, produzioni originali, iniziative concertistiche di sostegno alla musica contemporanea. È uno dei più concreti segnali di rinnovamento della scena musicale italiana, che getta ponti efficaci nel dialogo fra storie prestigiose, creatività, professionalità consolidate.

In questo dialogo permanente che ha per fine un servizio alla musica sempre più coordinato ed efficace, gli Amici della Musica portano il loro capitale di settant’anni di storia, l’esperienza felice di un’intensa attività di formazione del nuovo pubblico e la bella novità di un giovane complesso sinfonico umbro, l’Orchestra da Camera di Perugia, che avrà il compito di chiudere il 2015 con un concerto fuori abbonamento alla Sala dei Notari, con Enrico Bronzi direttore e solista al violoncello nel nome di Haydn.

Una festa in musica per tutti da ottobre ad aprile, per i settant’anni degli Amici della Musica di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*