24 maggio: cento anni dalla Grande Guerra celebrati a Castiglione dall’Unitre

Domenica del Corriere del 30 maggio 1915Castiglione del Lago – Un pomeriggio di dedicato al ricordo: domenica 24 maggio l’Unitre di Castiglione del Lago celebra il centenario dell’entrata in guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale. L’iniziativa si svolgerà al Teatro Casa del Giovane in via Silvio Pellico e avrà inizio alle ore 18. “Il Centenario della Grande Guerra: musiche, canti, poesie e prose” è il titolo scelto dal’Università Popolare e della Terza Età che ha organizzato l’evento in collaborazione con la locale Associazione Combattenti, con la Bibiloteca Comunale, la Schola Cantorum e la Scuola di Musica del Trasimeno: ma sono oltre trenta le associazioni coinvolte che hanno aderito e sarebbe impossibile elencarle tutte. Sicura la partecipazione del sindaco Sergio Batino, delle autorità militari, delle forze di polizia e dell’assessore alla cultura Ivana Bricca che è intervenuta con un breve comunicato. «Ci sono date significative nella vita – ha scritto Ivana Bricca – che ricordiamo e festeggiamo con le persone care. Ci sono poi date e appuntamenti che riguardano il passato a cui non ci si può sottrarre perché rappresentano le nostre radici più profonde e interessano il presente e il futuro di tutti noi: sono gli appuntamenti con la storia, come quello che sarà ricordato domenica 24 maggio dalla comunità di Castiglione del Lago. Una data importante quella del 24 maggio 2015, a cento anni esatti dell’entrata dell’Italia in uno dei conflitti più aspri e sanguinosi che hanno caratterizzato tragicamente il ventesimo secolo: la Prima Guerra Mondiale. L’iniziativa organizzata dall’Unitre (Università della Terza Età) in collaborazione con tante associazioni del territorio, proporrà un ricco programma dove troveranno spazio i vari linguaggi quali la poesia, la prosa, il canto e la musica».

L’evento rientra nell’ambito delle celebrazioni organizzate dall’Amministrazione comunale per commemorare sia i 70 anni dalla Liberazione che il centenario dell’inizio della Grande Guerra, comprese nel programma “Memorie di guerra”, vedrà la partecipazione di tutto l’associazionismo locale, del mondo della formazione con le scuole di ogni ordine e grado e dei rappresentanti delle istituzioni. Tutto il palco del Teatro della Casa del Giovane sarà dominato dal tricolore italiano. Gli studenti dell’Unitre leggeranno lettere dei soldati, poesie e scritti di tanti illustri letterati che hanno partecipato al conflitto. Alla Schola Cantorum il compito di interpretare i classici canti della tradizione risorgimentale e della guerra, accompagnati dagli allievi della Scuola di Musica del Trasimeno. Durante tutta l’iniziativa verranno proiettate immagini dei luoghi e dei personaggi che hanno caratterizzato la Grande Guerra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*